Ballottaggi, nel Lazio su tutti vince l’astensionismo. Ecco gli eletti

Ballottaggi, nel Lazio su tutti vince l’astensionismo. Ecco gli eletti
26 giugno 2017

Urne ‘deserte’. E’ la fotografia che il turno di ballottaggio che si è consumato ieri nel Lazio restituisce alle amministrative 2017. Affluenza in calo nella Regione dove già al primo turno i laziali non sono sembrati entusiasti di andare alle urne per scegliere il nuovo sindaco. I numeri ben inquadrano l’astensionismo. Ad Ardea dove ha conquistato la poltrona di primo cittadino il pentastellato Mario Savarese, su 36.494 aventi diritto, al 1º turno hanno votato in 19.518 (53,48%), al secondo turno sono andati alle urne 14.439, il 39,56%. Anche a Guidonia Montecelio si è imposto un rappresentante del M5s, Michel Barbet, ed anche nella cittadina della provincia di Roma sono andati a votare in pochi. Su 67.012 elettori, a votare al 1º turno sono stati in 32.579 (48,61%), al secondo turno 21.182 (31,60%). A Cerveteri dove si è confermato il sindaco uscente Alessio Pascucci gli elettori aventi diritto erano 29.886. A votare al primo turno in 18.133 (60,67%), al 2º turno in 13.475 (45,08%). Stesso copione a Fonte Nuova dove su 23.260 elettori aventi diritto, hanno votato al 1º turno in 12.405 (53,33%) e la 2º turno in 7.738 (33,26%) eletto sindaco Piero Presutti con il 61,83% contro Graziano di Buò (38,17%).

Leggi anche:
Inzaghi aspetta Samp: "Scudetto? No, Champions"

A Frascati dove è sindaco da oggi Roberto Mastrosanti su 18.002 aventi diritto sono andati alle urne al 1º turno 10.761 (59,77%), mentre al 2º turno hanno votato in 8.126 (45,13%). Poco distante da Frascati, a Grottaferrata si è imposto Luciano Andreotti, ma l’astensionismo si è manifestato anche qui: su 16.260 aventi diritto i votanti 1º turno sono stati 8.895 (54,70%), al secondo turno 6.066 (37,30%). Alessandro Grando, candidato del centrodestra ha battuto al ballottaggio Marco Pierini, del centrosinistra a Ladispoli. A votare al primo turno in 17.115 (55,91%) e al secondo turno 13.337 (43,57%), su un totale di aventi diritto di 30.608. A Rieti dove per la terza volta torna alla guida della città Antonio Cicchetti su 39.262 elettori aventi diritto hanno votato al 1º turno in 28.458 (72,48%), mentre al secondo turno in 25.718 (65,50%). A Sabaudia è una donna il nuovo sindaco, Giada Gervasi. Anche qui afflusso in calo. 15.455 gli aventi diritto. A votare al primo turno 10.479 elettori (67,80%), al secondo turno hanno deciso di votare in 8.282 (53,58%). A Tarquinia su 13.865 aventi diritto i votanti al primo turno sono stati 10.053 (72,50%), al secondo turno sono andati in 8.438 (60,85%) per scegliere Pietro Mencarini.

Leggi anche:
Scontro su legge elettorale ma fari puntati su voto Emilia. Salvini "pesca" negli elettori 5stelle

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti