Berlusconi: penso che mi candiderò al Senato

Berlusconi: penso che mi candiderò al Senato
Silvio Berlusconi
10 agosto 2022

“Penso che alla fine mi candiderò al Senato e tutte queste persone che mi fanno pressioni per questo saranno contente” ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in vista delle Politiche del prossimo 25 settembre. E in merito alla candidatura di premier nel centrodestra, il Cavaliere ha sottolineato: “Se sarà Giorgia (Meloni, ndr), sono sicuro che si dimostrerà adeguata a questo difficile compito. Ma non sono appassionato a queste cose mi interessano di più la battaglia contro l’oppressione fiscale e quella contro l’oppressione burocratica e giudiziaria”. In ogni caso, “se Fdi prenderà un voto in più degli altri” ha ricordato Berlusconi spetterà a loro proporre il nome del premier.

“Una cosa è certa – ha proseguito – ogni voto in più a Forza Italia rafforzerà il profilo moderato, centrista della coalizione. Noi siamo diversi dai nostri alleati, pur avendo con loro un rapporto di profonda lealtà e collaborazione. Siamo i soli a rappresentare allo stesso tempo e in modo coerente le migliori tradizioni politico-culturali italiane: quella liberale, quella cristiana, quella garantista, quella europeista, quella atlantica”. “Il centrodestra governerà il Paese, ma maggiore sarà il peso specifico di Forza Italia nella futura maggioranza, maggiore sarà l’influenza di queste idee sull’azione di governo. Anche per questo, votare per noi è il solo voto utile per chi si considera centrista e moderato”, ha sottolineato. E il Terzo polo di Renzi e Calenda? Si tratta di “manovre di palazzo, è quello che io un tempo amavo definire teatrino della politica”, “non darei troppa importanza a quello che fanno Renzi e Calenda – risponde Berlusconi – sia perché è totalmente imprevedibile sia perché si tratta di due figure abili all’interno dei palazzi ma ben lontane dal cuore della gente”. Non manca una stoccate al Partito Democratico. “Il Pd sembra impegnato a formare un nuovo comitato di liberazione nazionale, tutto questo è un po’ ridicolo e non fa bene al dibattito politico nel nostro paese, in Europa per fortuna c’è più maturità e più rispetto per noi, tutti sanno che la presenza di Forza Italia nel governo sarà garanzia di europeismo e atlantismo”. 

Leggi anche:
Elezioni, Lollobrigida: ampia maggioranza, pronti a governare
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti