“Mi autosospendo dal Pd e dal gruppo”

19 marzo 2014

“Con riferimento alla richiesta di autorizzazione a procedere presentata alla Camera dei Deputati dalla Procura della Repubblica di Messina, mi preme chiarire che, al momento, ho avuto contezza solo dei capi di imputazione e non delle ragioni a sostegno delle accuse mossemi. Sin da ora, tuttavia, anche alla luce di quanto emerso, in questi ultimi mesi, nel corso di un parallelo procedimento penale ed avuto riguardo alla documentazione gia’ depositata agli inquirenti dai miei difensori, sono certo di poter fornire ogni chiarimento utile ad escludere la sussistenza degli addebiti che mi vengono contestati”. Lo afferma il deputato Pd Francantonio Genovese dopo la richiesta di arresto alla Camera dal gip di Messina. “Cio’ faro’, con serenita’, in ogni sede, non esclusa quella Parlamentare. Per comprensibili ragioni di opportunita’ aggiunge – non disgiunte dall’alto senso di rispetto che ho sempre avuto nei confronti delle Istituzioni, dei Colleghi di Partito e dei Parlamentari tutti, anticipo la mia determinazione ad autosospendermi dal Partito Democratico e dal Gruppo Parlamentare”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Conte, su prescrizione resta norma in vigore dall'1 gennaio. Cdm approva riforma processo civile


Commenti