Il gol dell’ex gela il San Paolo, Napoli-Juventus 0-1

Il gol dell’ex gela il San Paolo, Napoli-Juventus 0-1
1 dicembre 2017

L’unghiata di Gonzalo Higuain stende il Napoli. Il più classico dei gol dell’ex questa volta gela il San Paolo. E così è bastato un gol del Pipita alla Juventus per battere il Napoli 1-0. Tre punti importantissimi per la squadra di Allegri, bravo a mettere in campo una squadra quadrata e guadagnarsi così una vittoria che porta i bianconeri a quota 37 punti, a -1 dagli azzurri e a +1 sull’Inter, impegnata domenica pomeriggio contro il Chievo. Nei primi minuti è il Napoli a spingere forte sull’acceleratore, andando vicina al gol in ben due occasioni con capitan Hamsik, che prima calcia male da buona posizione e poi non aggancia un pallone invitante nell’area di rigore bianconera. Su capovolgimento di fronte è però la Juve a forare la rete proprio con il grande ex Higuain, il cui pallonetto è fermato solo da un’uscita provvidenziale di Pepe Reina. È solo il preludio di quello che sta per accadere al minuto 13′: contropiede fulmineo di Douglas Costa che serve Dybala, l’argentino vede l’inserimento centrale di Higuain che stavolta a tu per tu con Reina non sbaglia per il vantaggio dei bianconeri, con tanto di esultanza polemica nei confronti del pubblico del San Paolo che lo ha fischiato sin dal riscaldamento.

Leggi anche:
Gp Bahrain, pole di Hamilton. Ferrari 11esima e 12esima

La squadra di Sarri è come frastornata e rischia anche di subire il doppio svantaggio con Benatia, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. La reazione azzurra arriva solo al minuto 31′ con un gran tiro dalla distanza di Insigne, che sfrutta un rinvio errato di Chiellini e impegna Buffon in calcio d’angolo; dagli sviluppi del corner è ancora Lorenzo ad anticipare tutti e colpire di testa, trovando sulla sua strada ancora un ottimo Buffon. Prima del fischio di Orsato c’è tempo per un contropiede di Dybala, che sfrutta un errore di Albiol e prova la conclusione, sparando però alto, ultimo atto della prima frazione. Nel secondo tempo il Napoli attacca con più convinzione, sfiorando subito il gol con una rasoiata dal limite dell’area di Callejon, di poco a lato alla destra di Buffon; ma la Juve regge bene il colpo, merito anche del 4-3-2-1 ideato da Allegri che garantisce copertura e soprattutto densità in mezzo al campo, con i bianconeri spesso in superiorità numerica. Al minuto 67′ la squadra di Allegri va anche vicina al 2-0 con Matuidi, la cui voleé è salvata miracolosamente da Reina in corner. Più passano i minuti e più diminuisce la fiducia nei partenopei, che provano la reazione d’orgoglio con un tiro al volo di Insigne di poco fuori, con l’azzurro che è poi anche costretto ad uscire dal campo dopo uno scontro di gioco con Buffon. Il ‘forcing’ azzurro si spegne con un giro palla sterile, che permette alla Juve di gestire il risultato e uscire vittoriosa dal San Paolo, con grande rammarico per i 60 mila presenti questa sera nell’impianto di Fuorigrotta.

Leggi anche:
Benevento-Juventus 1-1, Letizia risponde a Morata. Filippo Inzaghi esulta

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti