Giro d’Italia, vince Wellens. Terzo Zakarin dietro a Fuglsang

Giro d’Italia, vince Wellens. Terzo Zakarin dietro a Fuglsang
12 maggio 2016

gito_italia_cuneo_torinoLa sesta tappa del Giro d’Italia, da Ponte a Roccaraso (Aremogna) di 157 km, e prima in salita, è del belga Tim Wellens (foto). Il ciclista 25enne della Lotto Soudal vince in solitaria, dietro di lui secondo, ad oltre un minuto c’è Jakob Fuglsang dell’Astana, il russo Ilnur Zakarin del team Katusha è terzo con l’olandese Tom Dumoulin quarto. Proprio quest’ultimo riesce a conservare la maglia rosa, aumentando il suo vantaggio: adesso sono 26 i secondi di vantaggio su Jakob Fuglsang dell’Astana e 28″ su Zakarin che sale in terza posizione scavalcando il lussemburghese Bob Jungels dell’Etixx-Quick Step, mentre Vincenzo Nibali in classifica generale è ottavo con 47″ di ritardo. Wellens, che ottiene il suo primo successo a questo Giro, quando mancavano 16 km ha staccato i compagni andando a vincere, Nibali a -2,5 km dall’arrivo ha provato a staccare Dumoulin che però ha resistito all’attacco e lo ha anche superato allungando così in testa alla classifica generale. “Vincere al Giro è speciale – il commento del vincitore di tappa a RaiSport Tim Wellens (foto twitter Giro d’Italia) – poi voglio ringraziare il mio team che mi ha messo in condizione di vincere. Nell’ultima salita mi sentivo molto forte e adesso sono felicissimo per la vittoria”.

Soddisfatto della tappa anche la maglia rosa Tom Dumoulin, che adesso comincia a credere realmente di poter vincere il giro: “Ho visto Nibali in difficoltà così ho visto la possibilità di poter attaccare e fortunatamente sono riuscito a sfruttare la situazione. Oggi mi sono sorpreso di me stesso, avevo gamba e a questo punto credo di riuscire a competere per la classifica finale. Mi sento forte”. Dopo il primo arrivo in salita a Roccaraso, il Giro domani riparte con al settima tappa da Sulmona per giungere a Foligno, città umbra della provincia di Perugia, per 210 km. Dopo quasi 12 km inizia il primo gran premio della montagna di Popoli: da qui comincia un lungo tratto di saliscendi. Arrivati in Umbria, a Terni ha inizio, al chilometro 154, il Valico della Somma, salita di 13 km al 3,4% con gli ultimi due chilometri che presentano pendenze dal 9 al 12%. Dalla Somma si scende transitando per Spoleto; dopo la discesa gli ultimi 25 km sono interamente pianeggianti.

Leggi anche:
L'Inter in semifinale di Europa League, Bayer battuto 2-1
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti