Gp Turchia, Leclerc: “Sono più forte rispetto ad inizio stagione”. Vettel: “Non sono contento”

Gp Turchia, Leclerc: “Sono più forte rispetto ad inizio stagione”. Vettel: “Non sono contento”
Charles Leclerc (s) e Sebastian Vettel
12 novembre 2020

“Sono un pilota piu’ forte rispetto all’inizio della stagione anche se la macchina e’ piu’ debole rispetto all’anno scorso. Nei momenti difficili ho trovato la determinazione in altri modi, cercando di migliorare anche non potendo lottare per la vittoria o per il podio. Lottiamo per posizioni piu’ basse ma e’ nelle difficolta’ che ti avvicini di piu’ alle persone che lavorano con te ed e’ quello che sta accadendo: stiamo cercando di aiutare il team a tornare al livello che vorremmo e questo sta creando legami molto forti sperando che questa situazione possa durare meno possibile”. Sono queste le parole di Charles Leclerc, pilota della Ferrari, nella conferenza di apertura del GP di Turchia, sulla difficile stagione che sta vivendo la scuderia italiana .

Poi è stata la volta di Sebastian Vettel. “Sto vivendo una stagione negativa rispetto a quella di Leclerc quindi non posso essere contento del mio rendimento – ha detto il pilota della Ferrari -. Charles sta facendo un bel lavoro, sta tirando fuori il massimo potenziale dalla macchina, ma gia’ alla Sauber aveva avuto un impatto positivo. Sta guidando con grande maturita’, ma non solo in questa stagione”. Cosi’ Sebastian Vettel, pilota della Ferrari, nella conferenza stampa che apre il GP della Turchia di Formula 1. “L’ultima volta che sono venuto qui e’ stato tanto tempo fa, ma e’ una pista molto divertente. Mi piaceva molto e mi piacera’ ancora. C’e’ un nuovo asfalto, ci sono cambi di pendenza e la curva 8 con una tripla piega a sinistra; sara’ molto divertente con le macchine di questa generazione. C’e’ un po’ di tutto: curve lente, curve veloci e in generale credo che sia una bella pista” ha concluso Vettel parlando del weekend turco.

Leggi anche:
Tokyo2020, nuoto: staffetta 4X100 mista, l'Italia è di bronzo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti