Il dittatore Di Battista, l’inquietante passato di Ricciardi, la guerra dell’App

23 aprile 2020

Alessandro Di Battista e la sua irresistibile passione per i regimi dittatoriali. La settimana complicata del virologo Walter Ricciardi. La guerra dell’App tra il premier Giuseppe Conte e il commissario Domenico Arcuri. E ancora: l’insostenibile silenzio della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina sulla riapertura delle scuole e le prospettive vacanziere degli italiani sempre più in bilico. Sono questi i temi della diciassettesima puntata del “Superpodio della settimana”, la videorubrica de Il Tempo dedicata al peggio della politica.

La copertina è dedicata a Ricciardi, consulente del ministero della Salute per l’emergenza Coronavirus, che ha vissuto giorni davvero difficili. Prima ha rilanciato un tweet in funzione anti-Trump ed è stato scaricato dall’Oms: “Ricciardi non fa parte dell’organizzazione”. Poi ha visto spuntare su Internet vecchi filmati tratti dalle sue partecipazioni giovanili a diversi film con l’attore della sceneggiata napoletana Mario Merola. E noi, per omaggiare il suo grande passato sulla pellicola, abbiamo immaginato come potrebbe essere un film che lo vedesse protagonista oggi. Curiosi? Guardate il video!

Tocca poi al premier Conte e al commissario Arcuri. Che sembrano non essersi ancora messi d’accordo su come dovrà funzionare la App “Immuni” che servirà a tracciare gli italiani e a ricostruire i contatti dei contagiati dal Coronavirus. La App sarà obbligatoria o meno? Tutelerà o no i dati personali? Darà vantaggi sanitari o di mobilità a chi non la usa? Restiamo in fervente attesa di scoprirlo.

Inevitabile, poi, assegnare un posto sul Superpodio alla ministra Azzolina. Che, mentre tutti i suoi colleghi sono impegnati a immaginare la ripartenza per il settore di competenza, per lunghe settimane non ha detto una parola sulle prospettive di riapertura delle scuole. Come se si trattasse di una questione di secondaria importanza. Poi all’improvviso si è svegliata, ma lo ha fatto solo per nominare l’ennesima task force, la sedicesima varata dal governo in questa emergenza. La domanda sorge spontanea: ma lo sa, la Azzolina, che se non fa ripartire le scuole, di scienziati da infilare nella task force prima o poi non ce ne saranno più?

Leggi anche:
Tokyo2020, Vanessa Ferrari d'argento nel corpo libero ginnaste: "Chiude un ciclo di cinque anni"

Ma il vincitore indiscusso della settimana è il redivivo Alessandro Di Battista. Che dopo aver fatto perdere le sue tracce in Iran, è ricomparso su Facebook e dà l’impressione di voler ricominciare a giocare un ruolo politico di primo piano. Così, in pochi giorni ha detto la sua su tutto: dalle nomine nelle partecipate al Mes per arrivare alla politica estera. Ed è su quest’ultimo aspetto che si consuma un paradosso per il pasionario grillino. Quale? Scopritelo nel video!

Nel frattempo, in attesa di vivere un’estate sotto ombrelloni in plexiglass e con i canonici “coccoboys” impegnati, per l’occasione, a vendere mascherine ed amuchina, vi salutiamo e vi diamo appuntamento alla prossima settimana!

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti