Lazio-Juventus 1-1, Caceido risponde a Ronaldo nel recupero

Lazio-Juventus 1-1, Caceido risponde a Ronaldo nel recupero
8 novembre 2020

Nel lunch match della 7a giornata di Serie A, finisce 1-1 la sfida tra Juventus e Lazio. Cristiano Ronaldo, autore di un primo tempo da favola, porta avanti i suoi al 15′ (gol facile da due passi), poi il fenomeno portoghese colpisce anche un clamoroso palo (43′) e sfiora la doppietta su punizione nel finale (47′). Inzaghi si gioca la carta Caicedo e l’ecuadoriano sigla il pari al 95′.  In sostanza, pareggio all’ultimo respiro nel lunch match di lusso della settima giornata di campionato. I bianconeri (in divisa blu da trasferta) avevano condotto la gara senza soffrire troppo, ma un cedimento finale è costato 2 punti alla squadra di Pirlo. In vantaggio con Cristiano Ronaldo nel primo tempo (il portoghese ha colpito anche un palo), i campioni d’Italia avevano dato l’impressione di controllare la partita, fino all’incredibile epilogo finale, firmato da Caicedo, già autore di gol-rimonta preziosissimi per la formazione di Simone Inzaghi.

La Juve è terza a 13 punti, posizione di metà classifica per la Lazio, a quota 11. Senza Strakosha, Lucas Leiva e Immobile per le note vicende di tampone, Simone Inzaghi schiera il 3-5-2: Reina, Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marušić, Milinković-Savić, Cataldi, Luis Alberto, Fares; Correa, Muriqi. Pirlo con il suo 4-4-2: Szczęsny; Cuadrado, Demiral, Bonucci, Danilo; Kulusevski, Bentancur, Rabiot, Frabotta; Morata, Cristiano Ronaldo. Arbitra Massa di Imperia- All’8’ si vede Ronaldo, ma non impensierisce Reina. All’11’ è la volta di Rabiot, ma il portiere della Lazio non si scompone. Però al 15’ i bianconeri passano: Cuadrado sfonda a destra, partecipano all’azione anche Kulusevski e Bentancur, che la rimette sul colombiano che centra, Reina incerto e CR7 lo fa secco per il suo sesto successo personale. Al 21’ grossa chance per i padroni di casa: Radu la mette in area, Milinković-Savić svetta ma sulla sua torre Muriqi arriva in ritardo. Alla mezz’ora il primo intervento di Szczęsny, che blocca a terra su Correa.

Leggi anche:
Tokyo2020, Vanessa Ferrari d'argento nel corpo libero ginnaste: "Chiude un ciclo di cinque anni"

Ronaldo sempre protagonista: al 36’ calcia di poco fuori, al 42’ coglie in pieno la parte alta del palo con un destro a girare. Il primo tempo si chiude con una bomba su punizione sempre del portoghese, con Reina che vola a mano aperta per mettere in angolo (46’). Ripresa. Al 54’ Inzaghi ne cambia tre: Lazzari per Fares, Hoedt per Radu e Caicedo (autore di gol decisivi con Torino e lo Zenit San Pietroburgo) per Muriqi. Al 58’ Rabiot costringe a una parata un po’ goffa Reina. Al 76’ Pirlo richiama Ronaldo e inserisce Dybala, poi mette McKennie per Kulusevski (77’). La Lazio esaurisce le sostituzioni con Akpa Akpro per Cataldi e Pereira per Luis Alberto. All’80’ Marušić di testa da distanza ravvicinata chiama Szczęsny alla parata, poteva essere più efficace il laterale biancoceleste. Il miracolo biancoceleste si materializza quando il cronometro ha da poco superato i 94’: Correa sfonda a sinistra, porta il pallone in area che viene capitalizzato da Caicedo con una girata che colloca il pallone sul palo lontano dove non arriva Szczęsny. Impazzisce la panchina della Lazio. Non c’è neppure il tempo per rimettere il pallone al centro.

Settima giornata: Sassuolo-Udinese 0-0, Cagliari-Sampdoria 2-0, Benevento-Spezia 0-3, Parma-Fiorentina 0-0, Lazio-Juventus 1-1, ore 15 Atalanta-Inter, Genoa-Roma, Torino-Crotone, ore 18 Bologna-Napoli, ore 20.45 Milan-Verona.

Leggi anche:
Gp Ungheria, Leclerc fuori: "Una bella partita di bowling"

Classifica: Milan 16, Sassuolo 15, Juventus 13, Atalanta 12, Napoli, Inter, Verona, Roma, Lazio 11, Sampdoria, Cagliari 10, Fiorentina, Spezia 8, Bologna, Benevento, Parma 6, Genoa 5, Torino, Udinese 4, Crotone 1.

Prossimo turno (ottava giornata): sabato 21/11 ore 15 Crotone-Lazio, ore 18 Spezia-Atalanta, ore 20.45 Juventus-Cagliari domenica 22/11 ore 12.30 Fiorentina-Benevento, ore 15 Inter-Torino, Roma-Parma, Sampdoria-Bologna, Verona-Sassuolo, ore 18 Udinese-Genoa, ore 20.45 Napoli-Milan.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti