Il presidente della Finlandia informa Putin: aderiamo alla Nato. E sfrecciano caccia russi

Il presidente della Finlandia informa Putin: aderiamo alla Nato. E sfrecciano caccia russi
Il presidente finlandese Sauli Niinistö
14 maggio 2022

Il presidente finlandese Sauli Niinistö ha informato il leader russo Vladimir Putin dell’intenzione del Paese di aderire alla NATO durante una conversazione telefonica. Il presidente finlandese ha detto al capo del Cremlino, che la situazione della sicurezza finlandese sia “fondamentalmente cambiata” dalle “richieste russe alla fine del 2021 per impedire ai paesi di aderire alla NATO e alla massiccia invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022”. In mattinata, ricordiamo, Mosca ha tagliato le forniture di energia elettrica alla Finlandia. Niinistö ha osservato che anche durante il loro primo incontro nel 2012, aveva detto a Putin che ogni paese indipendente è responsabile della propria sicurezza. “Questo è esattamente ciò che sta accadendo ora. Aderendo alla NATO, la Finlandia rafforza la propria sicurezza e si assume le sue responsabilità. E, in futuro, la Finlandia vuole risolvere correttamente e professionalmente le questioni pratiche che sorgono in relazione al vicinato con la Russia”, riferisce l’ufficio del capo di stato finlandese. Il presidente finlandese, ha annunciato inoltre che nei prossimi giorni la Finlandia deciderà di chiedere alla NATO la possibilità di aderire.

Dal canto suo, al presidente finlandese, Putin ha detto che “non ci sono minacce alla sicurezza della Finlandia” ma “i cambiamenti nella politica estera finlandese” ovvero l’adesione alla Nato “potrebbero avere un effetto negativo sui rapporti con la Federazione russa”. Putin, inoltre, ha detto, secondo l’ufficio stampa del Cremlino, che “i negoziati con l’Ucraina sono effettivamente sospesi, Kiev non è interessata a un dialogo serio e costruttivo”. “Su iniziativa della parte finlandese, il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha avuto una conversazione telefonica con il presidente della Repubblica di Finlandia Sauli Niinistö. Si è svolto un franco scambio di opinioni in relazione all’intenzione annunciata della leadership finlandese di presentare domanda per l’adesione alla NATO”, si legge nel comunicato.

Leggi anche:
Cade il veto turco, Svezia e Finlandia verso l'ingresso nella Nato

La Finlandia accelera l’adesione

Intanto, il Consiglio direttivo dei Socialdemocratici al governo in Finlandia ha approvato con 53 voti a favore e tre contrari la possibilità di aderire alla Nato. La premier finlandese Sanna Marin ha presentato al Consiglio del partito un cambiamento di postura rispetto all’ingresso nell’Alleanza e ha auspicato che la ratifica dell’adesione alla NATO proceda rapidamente e senza intoppi. La candidatura della Finlandia all’ingresso nella Nato sarà presentata ufficialmente dall’esecutivo domani, prima di una riunione del Parlamento prevista lunedì e dell’invio formale della richiesta a Bruxelles nei prossimi giorni. Anche la Svezia sta vivendo giorni chiave e domani, la riunione dei Socialdemocratici prevista a Stoccolma dovrebbe eliminare gli ultimi ostacoli all’annuncio dell’adesione. “Speriamo di poter inviare la candidatura questa settimana, insieme alla Svezia”, ha detto la premier finlandese Marin.

In Finlandia il sostegno pubblico specifico per l’adesione alla NATO è oscillato intorno al 20-30% nel corso degli anni, ma è salito alle stelle a oltre il 70% dall’invasione russa dell’Ucraina /24 febbraio). E con il presidente e il primo ministro della Finlandia che giovedì hanno ufficialmente sostenuto l’adesione del loro paese alla NATO – e la Svezia dovrebbe fare lo stesso a breve – il percorso ora sembra chiaro per entrambi i paesi per presentare domanda formale di adesione all’Alleanza. Infine, i caccia russi Su-27 hanno preso parte a esercitazioni per respingere un finto attacco aereo nell’enclave russa di Kaliningrad, riporta l’agenzia di stampa Interfax, citando la flotta del Mar Baltico. Le esercitazioni si sono svolte due giorni dopo che la Finlandia aveva annunciato l’intenzione di presentare domanda per entrare a far parte della Nato, con la Svezia che probabilmente seguirà.

Leggi anche:
L'eurodeputato Carlo Fidanza (FdI) indagato per corruzione
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti