Salvini-Berlusconi: ascolteremo Draghi ma mai più con il Movimento 5stelle

Salvini-Berlusconi: ascolteremo Draghi ma mai più con il Movimento 5stelle
Silvio Berlusconi e Matteo Salvini
16 luglio 2022

Il centrodestra si trova a un bivio, con Giorgia Meloni che dall’opposizione invoca il voto “subito”, mentre Matteo Salvini e Silvio Berlusconi attendono di sentire Mario Draghi alle Camere. “Dubito che questa crisi rientrerà” ha detto la leader di Fratelli d’Italia, rifiutando “il racconto delle elezioni come le cavallette, come una delle sette piaghe d’Egitto”. Per Lega e Forza Italia, invece, “non è più possibile contare sul Movimento 5 Stelle in una fase così delicata”. “Ascolteremo con rispetto e attenzione le considerazioni del presidente Mario Draghi, non avendo certamente timore del giudizio degli italiani”, hanno scritto i due partiti in una nota congiunta. Salvini e il Cav non hanno mancato di sottolineare che il premier “ha reagito con comprensibile fermezza di fronte a irresponsabilità, ritardi e voti contrari. Il centrodestra di governo continuerà a difendere gli interessi degli italiani con serietà e coerenza, non avendo certamente timore del giudizio degli italiani”. 

“Lega e Forza Italia – sottolineano – prendono atto della grave crisi politica innescata in modo irresponsabile dai Cinquestelle che, come ha sottolineato il Presidente Mario Draghi, “ha fatto venir meno il patto di fiducia alla base dell`azione di governo”. Dopo quello che è successo, il centrodestra di governo vuole chiarezza e prende atto che non è più possibile contare sul Movimento 5 Stelle in questa fase così drammatica. Noi siamo alternativi a chi non vota miliardi di aiuti alle famiglie, a chi si oppone a un termovalorizzatore fondamentale per ripulire Roma e tutelare così milioni di cittadini, a chi difende gli abusi e gli sprechi del reddito di cittadinanza, a chi sa dire solo dei No”. Intanto, Giancarlo Giorgetti, uomo forte della Lega ma anche molto vicino a Draghi sentenzia: “La partita mi sembra complicata, però da sbloccare”. “Io ho detto i tempi supplementari? Mi pare che squadre siano un po’ stanche”, chiosa drammatizzando la situazione.

Leggi anche:
Silenzio elettorale fino a chiusura seggi ore 23 domani
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti