Sistema economico franato. Politica ha sbiellato

29 aprile 2014

“Siamo preoccupati, ogni giorno di piu’. Registriamo che non c’e’ consapevolezza dell’impatto che la crisi economica sta avendo nella nostra regione. Il dibattito politico in Sicilia e’ sbiellato e non vedo nessuno sforzo per definire scelte e soluzioni ai problemi strutturali dell’economia siciliana. Il sistema economico siciliano e’ franato e adesso si sta trascinando anche quello dell’amministrazione regionale, degli enti locali e delle societa’ partecipate”. Lo ha detto il segretario generale della Cisl Sicilia Maurizio Bernava parlando all’esecutivo della Cisl di Messina.

“Non basta approvare la manovra bis, che comunque va fatto in fretta. Oltre a chiedere un atto d’amore il presidente Crocetta farebbe bene a chiedere anche un atto di responsabilita’ a tutta l’Ars perche’, contestualmente alla manovra di bilancio correttiva, va definito un piano di indirizzo serio per la riduzione dei costi strutturali e di funzionamento dell’amministrazione della Regione, dei servizi, della sanita’”, ha aggiunto il sindacalista, e ha avvertito: “Il tempo e’ scaduto, servono tre azioni contestuali alla manovra correttiva: ridare fiducia alla Sicilia, rimettere in moto un meccanismo virtuoso tra economia e amministrazione e ridare alla Sicilia quella credibilita’ necessaria rispetto alle scelte difficili e rigorose da negoziare con il governo nazionale”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Lavoro, al Sud retribuzioni orarie più basse del 16,2%


Commenti