Vertice a Roma tra Berlusconi-Salvini-Meloni: “Centrodestra compatto per le prossime elezioni”

Vertice a Roma tra Berlusconi-Salvini-Meloni: “Centrodestra compatto per le prossime elezioni”
Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini
20 ottobre 2021

E’ terminato il vertice di centrodestra tra Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini. L’incontro a tre era iniziato alle 13,30, ed è durato dunque un’ora e 10. Meloni e Salvini hanno lasciato la villa romana di Berlusconi senza rilasciare dichiarazioni, dopo essersi affettuosamente salutati in cortile, accompagnati dal padrone di casa. Dopodiché è stata diffusa una nora congiunta. Il centrodestra “intende continuare a lavorare come coalizione e ha confermato conseguentemente la propria indisponibilità a sostenere un cambiamento della legge elettorale in senso proporzionale”. 

Incontro che viene definito “cordiale”, “in un clima di massima collaborazione”. Dopo “un attento esame dei risultati elettorali e delle cause che li hanno determinati, i leader del centrodestra hanno stabilito che, d`ora in avanti, avranno incontri periodici – con frequenza settimanale – per concordare azioni parlamentari condivise”. Sottolinea ancora la nota: “Con questo stesso spirito, il centrodestra intende muoversi compatto e per tempo per preparare i prossimi appuntamenti elettorali e politici, con particolare attenzione all`elezione del prossimo Presidente della Repubblica”.

La presidente di Fratelli d’Italia si è trattenuta circa mezz’ora a colloquio con l’ex premier, dopo che Matteo Salvini aveva lasciato Villa Grande. All’inizio del vertice, invece, era stato Salvini ad arrivare una ventina di minuti prima di Meloni a casa di Berlusconi. Anche Meloni ha lasciato la villa senza fare dichiarazioni.

Leggi anche:
Eutanasia, accordo tra i gruppi, esame aula slitta al 13 dicembre
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti