Vitalizio ai condannati verso abolizione

30 maggio 2014

“La questione è all”attenzione dell”intero governo, stante il condivisibile interesse sociale che sottende alla richiesta e assicurando, anche in questa sede, il costante impegno del governo ad adottare le misure più idonee per sostenere il principio di legalità e trasparenza dell”amministrazione pubblica”. A dirlo è stato il sottosegretario alle Riforme Ivan Scalfarotto, nell”Aula della Camera, rispondendo a una interpellanza del Movimento 5 stelle sull”erogazione dei vitalizi ai condannati per mafia. Il deputato M5s Riccardo Nuti, che nel corso del suo intervento ha citato l”ex presidente della Regione siciliana Salvatore Cuffaro: “Io mi aspetto che quando faccio una domanda ci sia una risposta, se si chiede se il governo ha intenzione di modificare la normativa per impedire che i condannati per mafia ricevano i vitalizi il governo dovrebbe rispondere si o no, dire che è alla sua attenzione significa ”ci stiamo pensando” e questo significa essere un po” complici”. Scalfarotto aveva precisato anche, in merito alla richiesta di rendere noto i beneficiari dei vitalizi dello Stato, che la “ricognizione non è a disposizione del ministero della Giustizia, trattandosi di erogazioni di competenza delle Regioni”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Colpo alla famiglia mafiosa dell'Arenella, 8 arresti


Commenti