Afghanistan, mullah Hassan Akhund guiderà nuovo governo talebano

Afghanistan, mullah Hassan Akhund guiderà nuovo governo talebano
Mohammad Hassan Akhund
8 settembre 2021

I talebani hanno annunciato un governo ad interim in Afghanistan, guidato da uno dei loro fondatori, ma meno noto, il mullah Mohammad Hassan Akhund. Lo ha detto un portavoce ai giornalisti, secondo la BBc, aggiungendo che il co-fondatore talebano mullah Abdul Ghani Baradar sarà il suo vice. “Sappiamo che la gente del nostro Paese stava aspettando un nuovo governo”, ha aggiunto il portavoce Zabihullah Mujahid. Il mullah Mohammad Hassan Akhund, appena nominato alla guida del nuovo governo provvisorio talebano, è un leader meno noto del gruppo, ed è stato scelto come candidato di compromesso tra fazioni opposte all’interno dei talebani. E’ quanto affermano fonti talebane.

Secondo le informazioni diffuse, Akhund viene dalla regione di Kandahar dove i talebani erano emersi negli anni ’90. Era tra i membri fondatori del gruppo. Si ritiene che sia più un religioso che un capo militare ed è considerato vicino al leader spirituale e supremo dei talebani, lo sceicco Hibatullah Akhundzada. Akhund è il capo del massimo organo decisionale dei talebani, “Rehbari Shura” o consiglio direttivo, posizione che ha ricoperto per 20 anni. “Ha lavorato per 20 anni come capo della Rehbari Shura e si è guadagnato un’ottima reputazione. È un leader religioso piuttosto che militare ed è noto per il suo carattere e la sua devozione”, ha detto un leader talebano.

Secondo i talebani, Akhund aveva ricoperto diversi incarichi importanti durante il precedente governo del gruppo (dal 1996 al 2001). E’ stato ministro degli Esteri e in seguito vice primo ministro sotto il mullah Mohammad Rabbani Akhund come primo ministro. È stato vice presidente del Consiglio dei ministri nel 2001. È inoltre presente in una lista dei terroristi delle Nazioni Unite (Onu).

Leggi anche:
Covid, superano quota 13mila i contagi. Gimbe: ritardo sui richiami
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti