Atalanta rullo compressore, vince 7-2 a Lecce

Atalanta rullo compressore, vince 7-2 a Lecce
Duván Zapata
1 marzo 2020

Atalanta rullo compressore a Lecce. Avanti subito 2-0 (autogol Donati e Zapata), ripresa sul 2-2 (Saponara e Donati), nel secondo tempo si è scatenata: piccolo capolavoro di Ilicic, altri due gol di Zapata, fino al 6-2 di Muriel e al 7-2 di Malinovskyi. Ennesima goleada degli uomini di Gasperini che continuano a battere record e a dare spettacolo in giro per l’Italia. E così dopo il rinvio della gara col Sassuolo, l’Atalanta di Gasperini (quarta) riprende a correre verso la Champions espugnando 2-7 il ‘Via del Mare’: il Lecce – secondo durissimo ko consecutivo dopo il 4-0 incassato a Roma – resiste 45’, rimontando con orgoglio lo svantaggio di iniziale di due reti, poi nella ripresa, davvero senza storia, frana sotto i colpi dell’incontenibile Gasperini-band. Il primo tempo, frizzantissimo, racconta due partite diverse. Partono a tutto gas gli ospiti: Ilicic non inquadra la porta al 12’, sul prosieguo Majer ferma sulla linea il tentativo di Palomino (13’).

Al 17’ la Dea passa grazie alla goffa autorete di Donati, che di testa impatta malissimo la sfera su angolo di Ilicic. Raddoppio nerazzurro al 22’: ancora corner Ilicic dalla sinistra e stavolta lo stacco vincente è di Duvan Zapata, che fa centro sovrastando nettamente col fisico Rossettini. Il match sembra ormai ‘indirizzato’, invece ecco la splendida reazione dei salentini: Saponara accorcia con uno splendido destro a giro appena dentro l’area (29’), Giulio Donati si riscatta alla grande firmando il pari con una botta incrociata dal limite (40’). Ripresa. Pronti, via e l’Atalanta, rientrata in campo con ben altra mentalità, mette il turbo (47’): Gabriel si oppone a Gomez, il pallone finisce allo sloveno Ilicic che controlla, si libera con una finta di due difensori e segna agevolmente.

A ruota Pasalic spreca un’occasionissima (49’) calciando a lato una sorta di rigore in movimento, al 54’ gli orobici calano con il poker con il solissimo Zapata (doppietta), che fa centro da pochi passi su perfetto assist di Pasalic. I salentini crollano di schianto ed ecco materializzarsi anche il 2-5 (62’): l’incontenibile Ilicic serve il colombiano Zapata che in spaccata confeziona la tripletta personale portando a 11 il suo bottino di reti stagionali. Lecce annichilito, con il passivo che nel finale diventa pesantissimo: l’ex Muriel firma il 2-6, (87’), Malinovskyi nel recupero (91’) fa 2-7.

Leggi anche:
L'Inter fermata sul 2-2 a Verona, ora è quarta
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti