Berlusconi: il reddito cittadinanza va cambiato, mai detto di abolirlo

Berlusconi: il reddito cittadinanza va cambiato, mai detto di abolirlo
Silvio Berlusconi
12 settembre 2022

“Non ho mai detto che si deve abolire. Anzi, si deve rafforzare per tutte le persone che sono nella povertà. Deve essere cambiato quando il reddito di cittadinanza si rivolge ai giovani che stanno a casa, magari mantenuti dai genitori, a guardare la televisione sul divano e non cercano più un posto di lavoro e non studiano neppure. A questi giovani bisogna offrire non denaro, ma un`opportunità di lavoro”. Lo ha sottolineato fra l’altro il leader Fi Silvio Berlusconi in una intervista a Quarta Repubblica in onda stasera su Rete4 Mediaset.

“Bisogna introdurre una norma – ha sottolineato l’ex premier- per cui quando un`impresa assume un giovane con un contratto di primo impiego, di praticantato ma a tempo indeterminato all`impresa vengono tolti tutti i soldi che lei deve pagare in più al fisco e come contributi. Oggi se un`impresa paga 1500 euro a un dipendente, all`impresa costa 3300 euro. Togliendo queste imposte l`impresa paga 1000 euro e gli costa 1000 euro, perciò, renderà convenientissimo per le imprese l`assunzione di giovani come loro dipendenti. I nostri tecnici ci dicono che le assunzioni saranno, con questo nostro intervento, numerosissime”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Meloni teme un blitz su manovra e chiama maggioranza. Fronte Ue su Pos


Commenti