Calcio, girone di ritorno da dimenticare per Fiorentina e Inter

Calcio, girone di ritorno da dimenticare per Fiorentina e Inter
13 maggio 2016

Novanta minuti al termine del campionato di calcio di serie A 2015-16. Verdetti già tutti praticamente scritti, nonostante la matematica. Difficile, tuttavia, ipotizzare che Napoli e Palermo non centrino i rispettivi traguardi: secondo posto e salvezza. Probabilmente l’unico posto ancora in ballo è il sesto, l’ultimo utile per accedere all’Europa League. Se lo giocano Sassuolo e Milan, impegnate in casa contro Inter e Roma, partite che sanno di tripla. In attesa di conoscere i verdetti ufficiali, possibile fare un bilancio del girone di ritorno. Da rilevare il crollo della Fiorentina. Dopo aver chiuso l’andata in quarta posizione a 38 punti, la Viola dopo il giro di boa ha messo nel carniere solo 23 punti, tanti quanti il Chievo.

Male anche l’Inter che dopo aver girato seconda con la Juve a 39 punti nel ritorno ne ha fatti soltanto 28. Benissimo, ovviamente, la Juventus che nel ritorno – nonostante lo scivolone col Verona – ha conquistato 49 punti rispetto ai 39 dell’andata. Molto bene anche la Roma di Spalletti che di punti ne ha collezionati 43 contro i 34 della Roma di Garcia. In linea il Napoli con 38 punti al ritorno e 41 all’andata (ma con la gara col Frosinone da affrontare); così il Milan (28 nel ritorno e 29 nell’andata) e la Lazio (27 e 27). In fondo alla classifica del girone di ritorno l’Empoli con 13 punti (ben 30 all’andata) preceduta da Udinese e Palermo con 15 e dal Frosinone con 16. Bene il Verona che nel ritorno ha realizzato 20 punti ma la retrocessione, tuttavia, se l’era “guadagnata” nel girone di andata incamerando appena 8 punti.

Leggi anche:
Beffa Atalanta, in semifinale Champions ci va il Psg
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti