Colpo di scena a Sanremo, Bugo-Morgan squalificati

Colpo di scena a Sanremo, Bugo-Morgan squalificati
Bugo e Morgan
8 febbraio 2020

Mancano dieci minuti alle due; devono esibirsi ancora tre artisti. Poi la quarta serata del Festival di Sanremo si sarebbe conclusa. Ma un colpo di scena risveglia il pubblico, la sala stampa dell’Ariston, e sorprende Amadeus, Fiorello e Antonella Clerici che in quel momento hanno dovuto gestire una situazione davvero insolita. Morgan ha iniziato a cantare il brano “Sincero”, ma ha cambiato il testo, rivolgendosi a Bugo che, infastidito, ha abbandonato il palco dell’Ariston senza dire nulla, lasciando tutti a bocca aperta. Eliminazione per la coppia. “Le brutte intenzioni e la maleducazione – ha cantato Morgan – la tua brutta figura di ieri (giovedì, ndr) sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Ringrazia il cielo se sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro”.

La Mescal, dal canto suo, precisa di essere la casa discografica di Bugo e Morgan “è special guest, è il featuring, Morgan ha un suo staff che lo ha seguito a Sanremo, noi lo abbiamo invitato a cantare la canzone di Bugo che è inclusa nell`album di Bugo. Morgan aveva firmato una liberatoria in cui si impegnava Rai ed altri quindi in realtà quelli che non capiamo è perché sia stato squalificato anche Bugo”. Il problema giovedì “è stato che hanno provato male e tardi perché ci sono state della partiture completamente sbagliate, non sono riusciti a provare bene ed è successo il disastro che abbiamo potuto vedere. Morgan voleva fare il direttore d`orchestra, il pianista, il cantante, forse anche il presentatore ed è successo quello che è successo. Oggi (ieri, ndr) è arrivato questo cambio di testo, sulla follia altrui non abbiamo gestione”, spiegano i discografici.

Al netto di questo colpo si scena finale, la quarta serata del Festival fila liscia. I 24 big si alternano sul palco: la musica torna al centro della penultima giornata della kermesse; ma torna anche lo spettacolo con Fiorello, il duetto con Tiziano Ferro (e la pace fatta con un bacio sulle labbra), l’omaggio al giornalista Vincenzo Mollica (al suo ultimo Festival), e la partecipazione come ospite di Gianna Nannini che infiamma l’Ariston. Ed è la serata che decreta Leo Gassmann, figlio d’arte, vincitore tra le nuove proposte. Fiorello è arrivato sul palco del Teatro Ariston vestito da cantante mascherato, da coniglio, come promesso. Poi, togliendosi la maschera, si presenta con la parrucca bionda, travestito da Maria De Filippi. E inizia lo show.

Leggi anche:
In India i bus dismessi diventano bagni ambulanti per sole donne

Canta “Quando, quando, quando” con Tony Renis che diventa direttore d’orchestra. E poi il duetto tra Fiorello e Tiziano Ferro con “Finalmente tu”, con tanto di bacio finale sulle labbra, sancisce la pace fatta tra lo showman e il cantante di Latina. Ferro si è esibito con un medley di tre dei suoi grandi successi: “L’ultima notte al mondo”, “Ti scatterò una foto” e “L’amore è una cosa semplice”. Tra i look da segnalare quello di Achille Lauro che interpreta la Marchesa Luisa Casati Stampa. La classifica della quarta serata, con il voto espresso dalla giuria della sala stampa, vede in testa Diodato. Stasera l’ultimo atto della 70esima edizione del Festival di Sanremo, con la proclamazione del vincitore.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti