Coronavirus nel mondo, più di 472mila casi e oltre 21.000 morti. Spagna: 8.578 nuovi casi e 655 morti in 24 ore

Loading the player...
26 marzo 2020

Sono più di 472mila i casi di contagio da coronavirus nel mondo, con un totale di oltre 21.000 morti: lo riferisce la John Hopkins University nel suo ultimo bollettino sulla pandemia. In particolare, le persone contagiate sono 472.109, le vittime ammontano a 21.308 e le persone guarite sono 114.870. I Paesi più colpiti sono, nell’ordine, Cina, Italia, Stati Uniti, Spagna, Germania, Iran, Francia, Svizzera e Regno Unito.

E proprio In Spagna, continua a salire esponenzialmente il numero dei casi di contagio del coronavirus. Secondo quanto riferito dal ministero della Sanità le persone infettate nelle ultime 24 sono oltre 8.500 in più rispetto a ieri. I casi di coronavirus in Spagna sono passati dai 47.610 di ieri a 56.188, con un incremento di 8.578. In aumento anche il numero delle vittime, +655 che portano il numero complessivo a più di 4.000. La rapidità della diffusione del virus è superiore a quella Italiana.

La sanità spagnola è arrivata impreparata ad affrontare l’emergenza: mancano dispositivi di protezione, mascherine, posti in terapia intensiva e respiratori. Mancano anche i tamponi e si è scatenata la polemica per un lotto di test provenienti dalla Cina che non dà risultati affidabili. Si improvvisano ospedali da campo e reparti Covid-19, è una lotta contro il tempo, per far fronte a un nemico invisibile e spietato. A Madrid il palazzo del ghiaccio è stato trasformato in un enorme camera mortuaria mentre l’esercito è impiegato per la sanificazione delle strade e per i controlli dei divieti di circolazione. La lezione italiana per il contenimento del contagio, inizialmente rimasta inascoltata, ora viene messa in pratica, ma Madrid e la Catalogna patiscono la situazione più grave.

Leggi anche:
L'Europa oggi torna a discutere su crisi economica. Gentiloni già archivia i Corona bond
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti