Eni effettua scoperta olio e gas con Sonatrach in deserto Algeria

21 marzo 2022

Eni e Sonatrach annunciano una importante scoperta ad olio e gas associato nella concessione Zemlet el Arbi, nel bacino del Berkine Nord nel deserto algerino. La concessione è operata dalla Joint Venture tra Eni (49%) e Sonatrach (51%). Le stime preliminari per le risorse di questa nuova scoperta ammontano a circa 140 milioni di barili di olio in posto. Il pozzo esplorativo durante il test di produzione ha erogato 7000 barili/giorno di olio e 140.000 metri cubi/giorno di gas associato. Il pozzo HDLE-1 è il primo pozzo della nuova campagna esplorativa che prevede la perforazione di 5 pozzi nelle concessioni del Berkine Nord.

La scoperta sarà oggetto di un programma di delineazione accelerato che prevede la perforazione di un secondo pozzo, Hdle-2, a partire da aprile 2022 per testare il potenziale addizionale della struttura che si estende anche nella concessione adiacente di Sif Fatima 2, anch`essa operata da Eni (50%) in JV con Sonatrach (50%). Parallelamente alla fase di delineazione, Sonatrach e Eni avvieranno gli studi e le analisi per accelerare la fase di produzione, tramite uno sviluppo fast-track con avvio previsto nel terzo trimestre del 2022. Con questa scoperta Eni e Sonatrach continuano a perseguire con successo la loro strategia di esplorazione near field e infrastructure-led, consentendo una rapida valorizzazione di queste risorse.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi anche:
Morto a 84 anni Marcello Berloni, fondatore della Berloni Cucine
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti