A Firenze torna a splendere la porta più antica del Battistero

Loading the player...
6 novembre 2019

A Firenze torna a splendere la porta più antica del Battistero. Il capolavoro di Andrea Pisano ha compiuto il suo viaggio notturno attraverso la città, dall’Opificio delle Pietre Dure fino al Museo dell’Opera del Duomo. Un’operazione complessa, col trasporto di un’anta alla volta. Poi inizieranno le operazioni per collocare la Porta Sud nella Sala del Paradiso all’interno di una grande teca progettata appositamente.

Il restauro, reso possibile grazie all’Opera di Santa Maria del Fiore, ha dato nuova vita a questa monumentale opera di uno dei maggiori scultori del Trecento: in bronzo e oro, pesa circa 8 tonnellate, per 4 metri e 94 cm di altezza e 2,95 di larghezza. Composta da 28 formelle, di cui 20 con episodi della vita di San Giovanni Battista, patrono del Battistero e della città di Firenze, e 8 con figure emblematiche.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Ros aggredisce beni Cosa nostra, 9 arresti


Commenti