Gli italiani acquistano sempre di più online: l’e-commerce vola a 27,4 miliardi di euro

Gli italiani acquistano sempre di più online: l’e-commerce vola a 27,4 miliardi di euro
22 ottobre 2018

Internet in pochi anni ha cambiato radicalmente la vita degli italiani, ne ha modificato le abitudini da molti punti di vista, sia per quello che riguarda il tempo libero sia i rapporti interpersonali, sempre più radicati sui social network. Inoltre, e forse ancora più rilevante, la rete sta cambiando le tradizionali abitudini di consumo, grazie al settore dell’e-commerce, un mondo che ha conosciuto un notevole sviluppo che non sembra volersi arrestare.

L’andamento dell’e-commerce in Italia

I dati rilevati dall’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano dicono che il 2018 ha fatto registrare 2.500 miliardi di euro di transazioni commerciali online mondiali, con un incremento, rispetto al 2017, del 20%.

In Italia, dove la cifra raggiunta è stata di 27,4 miliardi, l’incremento ha toccato quota 16%, con una crescita molto buona di 3,8 miliardi. I settori maggiormente interessati sono sempre elettronica e informatica, ma cominciano a fare ottimi numeri anche l’Arredamento, gli Alimentari e l’Abbigliamento. Inoltre danno segnali molto interessanti anche altri mercati, finora decisamente più localizzati, come il comparto di Cosmetica, i Giocattoli e Autoricambi ed accessori. Ovviamente, tra i servizi, balza in prima posizione il Turismo.

Tutto questo movimento cresce in maniera esponenziale anche grazie ad un dispositivo che ormai chiunque porta sempre con sé: lo smartphone. Infatti la forza propulsiva dei nuovi device per il mercato dell’e-commerce è stata e continua ad essere enorme. Gli acquisti online, sul totale del mondo retail, sono passati dal 5,7% al 6,5% in meno di un anno, con una crescita del 40% solo dagli smartphone che muovono il 31% del fatturato di tutto l’e-commerce, con settori privilegiati come l’Abbigliamento dove tocca addirittura il 45%.

I dati dell’ultimo rapporto Censis

Il rapporto Censis, sull’evoluzione della comunicazione dagli anni 2000, fa emergere un quadro che vede in netta crescita Internet e i suoi utenti, saliti al 78%. I social e gli smartphone sono ormai largamente presenti nelle abitudini degli italiani, tanto che stanno erodendo il terreno finora coperto dalla televisione e dalla radio, compensate da smart-tv e radio-web.

Questi dati aiutano a spiegare il fenomeno e-commerce, dovuto soprattuto all’aumento degli utenti sulla rete. Questo successo va attribuito anche ai provider internet di nuova tecnologia, che hanno consentito di mettere in rete le aree più remote con nuovi tipi di collegamenti (come quello LTE di Linkem) e apposite offerte per avere solo internet per la casa.

D’altronde la stessa Censis, nel suo rapporto combinato ai dati Auditel, conferma una presenza su Internet di 8 famiglie su dieci, di cui solo poco meno della metà usa un collegamento ad alta velocità. Per quel che riguarda il dispositivo di accesso, in testa a tutti c’è lo smartphone che ha surclassato il pc anche come collegamento alla rete. Sempre meno connessi invece i tablet, sostituiti dai nuovi telefonini più grandi e ad alte prestazioni, mentre cominciano a crescere gli accessi dalle smart-tv, grazie anche all’ampia scelta di servizi in streaming e on-demand presenti in rete.

Le ragioni dell’E-commerce

L’E-commerce vola perché la comodità data dalla rete negli acquisti è unica e viene sempre più apprezzata, tanto che chi scopre la facilità di fare acquisti su Internet difficilmente vi rinuncia. Questo successo è dovuto certamente all’impegno di rendere le transazioni sicure e affidabili da parte degli operatori in rete, ma si deve anche alla comodità di poter fare acquisti comodamente da casa.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti