Gp Austria, trionfa Dovizioso. Incidente choc Morbidelli-Zarco, moto sfiora Rossi

Gp Austria, trionfa Dovizioso. Incidente choc Morbidelli-Zarco, moto sfiora Rossi
Andrea Dovizioso
16 agosto 2020

Super Andrea Dovizioso in Austria. Il forlivese conquista un successo meritatissimo in una pista che conosce bene e dove ha trionfato anche lo scorso anno. Quinto successo Ducati in cinque anni. Un fine settimana con la ciliegina sulla torta per Dovi che, dopo aver annunciato l’addio alla Ducati per la prossima stagione, piazza la sua Desmosedici davanti alla Suzuki di Mir e all’altra motorizzata Ducati del team Pramac di Miller. Rossi chiude 5°, è suo il miglior risultato per la Yamaha. Poco attimi di paura per l’impatto tra le moto di Johann Zarco e Franco Morbidelli. Il francese, che ha allargato la traiettoria, ha centrato la moto di Morbidelli che arrivava a gran velocità da dietro non lasciandogli scampo. Le due moto sono volate via fuori dalla pista con la Yamaha dell’italiano che per poco non colpiva Valentino Rossi. Per il “Dottore”, miracolato in tutti i sensi dopo l’incidente di Morbidelli, il quinto posto è un buon risultato ed una gara da analizzare al dettaglio per cercare di migliorare già a partire dal prossimo fine settimana nel quale, sempre tra le curve di Spielberg, l’intenzione è centrare il podio numero 200 della carriera in MotoGP.

DOVIZIOSO

Andrea Dovizioso raggiante dopo il successo in Austria con la Ducati, arrivato all’indomani dell’annuncio del suo addio alla casa di Borgo Panigale a fine anno. “E’ stata una gara molto strana e così sono le mie sensazioni. Mi fa piacere che nessuno si sia fatto male in quell’incidente e mi ha aiutato la caduta di Rins nella corsa successiva: sarebbe stata dura tenerlo dietro – dice il forlivese, ora a 11 punti dal leader del mondiale Quartararo -. Non è facile ripartire in gara con tutta l’energia del caso quando ci sono due partenze, ma sono riuscito a staccare forte e imporre il mio ritmo”. Sul suo annuncio e i riflessi a livello psicologico aggiunge: “Tutto incide, ma alla fine ho dormito meglio e quando vai in pista non ci pensi . Sono riuscito a gestire bene la gara: avevo degrado al posteriore, sono molto felice, era importantissimo tornare a lottare per la vittoria e alla fine la vittoria c’è. Sono contentissimo, ringrazio la squadra. La lotta al vertice? Con le gomme stanno facendo casini perché basta poco per far variare i valori. In altre piste non mi sento così forte: abbiamo la frenata in mano, ma in curva non siamo lì dove dovremmo essere per giocarcela spesso con Yamaha e Suzuki. La mia Ducati? Non so cosa farebbero altri con la mia moto: diciamo che è facile parlare, poi però si deve dimostrare”.

Leggi anche:
Tokyo2020, nuoto: staffetta 4X100 mista, l'Italia è di bronzo

ROSSI

Quinto posto ma tanta paura per Valentino Rossi che si è visto la moto di Morbidelli passare a qpochi centimetri dal suo casco in seguito all’incidente con Zarco. “Ho preso tanta paura – ha detto il pesarese. Sono scosso, riprendere la gara è stata dura. Il santo dei motociclisti ha fatto una grande lavoro. E’ stata una cosa molto pericolosa, si sta perdendo il rispetto per gli avversari. In pista devi essere aggressivo, Zarco non è nuovo a queste cose. Appositamente è andato a frenare davanti a Morbidelli, ha cercato di danneggiarlo. Zarco gli ha tagliato la strada apposta, c’è da stare attenti. Ora facciano qualcosa di serio a Zarco”. Poi ha aggiunto: “Può essere sia stato il rischio più grande della mia carriera, è stato un momento molto pericoloso”, “Alla fine e’ stata una bella gara, partire dopo l’incidente non e’ stato facile. Si dice che un coraggioso e’ matto o non ha scelta: io non ho avuto scelta. Mi hanno rimesso sulla moto e ho detto ‘ok'”, prova a sdrammatizzare Rossi.

MORBINELLI

“Sto bene rispetto alla caduta che ho fatto. Zarco è un mezzo assassino, fare una frenata così a 300 km all’ora vuol dire avere poco amore per chi sta correndo con te. E’ stato molto pericoloso per me, per lui, ma anche per Valentino Rossi e Maverick Vinales. Al momento della mia frenata ha cambiato traiettoria, è stata una bella botta. Prossima settimana? Ci sarò”. Lo ha detto Franco Morbidelli a Sky Sport, al termine del Gran Premio d’Austria di MotoGP commentando l’incidente in cui e’ stato coinvolto con Johann Zarco.

Leggi anche:
Tokyo2020: "Gimbo": rialzarsi e reagire, quello fa la differenza

ZARCO

“Ho qualche escoriazione, abbiamo avuto tanta paura. Ho parlato con Morbidelli, siamo molto dispiaciuti di quello che è successo ma allo stesso tempo siamo molto fortunati. Un incidente che è difficile da evitare a queste velocità, per fortuna le moto non hanno toccato nessuno. Dobbiamo analizzare tutto in vista della prossima settimana. Grazie per il supporto”. Lo ha detto Johann Zarco tramite un video sul proprio profilo Instagram al termine del Gran Premio d’Austria di MotoGP sull’incidente con Franco Morbidelli.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti