Gp Emilia Romagna, Vince Vinales. Bagnaia cade mentre è in testa

Gp Emilia Romagna, Vince Vinales. Bagnaia cade mentre è in testa
Francesco Bagnaia
20 settembre 2020

Maverick Vinales ha vinto il Gp di San Marino, settima prova del Motomondiale. Un Gran Premio ricco di colpi di scena il più eclatante dei quali ha visto protagonista Pecco Bagnaia caduto a 7 giri dal termine quando era al comando della gara. Partito dalla pole position Vinales si gode il successo, il primo stagionale davanti a Mir, Quartararo (ma il francese è costretto a cedere la terza posizione a Pol Espargarò per via del long lap penalty del pilota Petronas), Pol Espargaro, Oliveira. Tante altre cadute in avvio: Rossi alla 4, Morbidelli e Aleix Espargaro alla 8. I due piloti italiani rientrano in pista, finchè Vale a 11 giri dal termine decide di tornare ai box e fermarsi. Dovizioso 8°, Morbidelli 9°, Petrucci 10°. Vinales, alla sua ottava vittoria in Top class, sfata la maledizione: vince di nuovo dalla pole, dopo aver mancato la vittoria dalle sue ultime dieci partenze dalla pole.

VINALES

Maverick Viñales è raggiante, la vittoria di Misano lo rilancia anche nel Mondiale: “Sono molto contento, è una vittoria fantastica – ha detto lo spagnolo dopo il successo nel Gp dell?Emilia Romagna – La mia mentalità è sempre la stessa, anche nell`ultimo weekend abbiamo trovato un setup migliore. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto da casa, sanno che ho avuto un periodo difficile, forse è passato. Ora continuiamo così, sono contento del lavoro fatto. Spingiamo tanto perché il potenziale è ancora grande”, ha detto lo spagnolo al termine del GP Emilia-Romagna Riviera di Rimini. Ma Viñales sa che la vittoria è arrivata soprattutto per l`errore di Bagnaia: “Pecco era molto veloce, io ho spinto tanto cercando di risparmiare le gomme negli ultimi dieci giri. Ho iniziato a spingere verso la fine, poi dopo l`errore di Bagnaia ho pensato a tenere la moto in pista cercando di non cadere per prendere il massimo bottino di punti”.

BAGNAIA

Leggi anche:
Tokyo 2020, nuoto: la staffetta 4x100 stile libero è nella storia (argento)

“Dispiace perché quest’anno vado a braccetto con la sfortuna, è una cosa che dà fastidio perché la moto fa paura e stiamo riuscendo ad andar forte sempre”. Lo ha detto Francesco Bagnaia al termine del Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini, gara condotta in testa fino a 11 giri dalla conclusione salvo poi ritirarsi per una caduta. “Oggi ho fatto una caduta veramente stupida, quest’anno non ci sta andando benissimo ma la cosa piu’ importante e’ che abbiamo dimostrato di esser stati forte – ha aggiunto il pilota della Ducati Pramac ai microfoni di Sky Sport MotoGP – Questa caduta l’avrei accettata di piu’ se avessi spinto nel tentativo di riprendere Vinales ma in una situazione di gestione mi da’ piuttosto fastidio”. E ancora: “Non stavo spingendo quest’oggi, mi e’ venuto tutto facile perche’ avevo una gran moto. Non stavo esagerando, stavo proseguendo tranquillo a parte i primi giri dove ho spinto per andar via. Essere caduto in questo modo inspiegabile mi preoccupa perche’ non ho avuto preavvisi”. “Mi dispiace perche’ nessuno di noi nel team merita questa sfortuna.
Tutti ci meritiamo i risultati che avremmo potuto raggiungere anche quest’oggi. Ma alla fine credo che la ruota girera’ per tutti”, ha chiosato Bagnaia.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Tokyo2020, Vito dell'Aquila: l'oro? Ho pensato fosse gara normale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti