Guida in stato di ebrezza, Verratti si scusa: “Ho fatto una stupidata”

3 novembre 2018

Mea culpa di Marco Verratti per la disavventura accadutagli in settimana quando è stato fermato alla guida dell’auto con un tasso alcolemico più elevato di quanto consentito. Il calciatore italiano del Psg è stato portato in commissariato dove gli agenti hanno constatato un tasso di alcolemia di 0,49 mg/l,l’equivalente di un paio di bicchieri di vino. Nulla di particolare ma troppo per un neopatentato come Verratti.

Leggi anche:
Cani robot per creare il più grande sito di scorie nucleari in Ue

“Ho fato una stupidata, mi servirà per il futuro” ha detto ieri nel dopopartita di Psg-Lilla vinta dai parigini 2-1. “Ho vissuto un paio di giornate difficili – ha detto il centrocampista -, mi sono scusato subito perché so di aver sbagliato. Ma sono ancora giovane, anche se questo non mi autorizza a comportarmi così. Mi servirà per il futuro, per spiegare ai miei figli di non ripetere certi errori. In campo volevo dare qualcosa in più, perché sapevo che avevo qualcosa da farmi perdonare. Mi sono scusato, non succederà più. La squadra ha accettato le scuse, voltiamo pagina”. Secondo il Parisien, il Psg tratterrà all`italiano 40mila euro, il 5% dello stipendio da 800mila euro mensili, per non aver rispettato il codice etico del club.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti