Iannone il più veloce nei tempi combinati, Rossi decimo

Iannone il più veloce nei tempi combinati, Rossi decimo
Andrea Iannone, Suzuki
26 ottobre 2018

Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar) inizia il fine settimana del Gp d’Australia con il passo giusto e vola al comando della classifica combinata delle prove libere (1’29″131). Doppietta italiana alla fine del venerdì, con Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing) che si aggiudica la seconda posizione a 160 millesimi dal connazionale. Terzo crono per Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP), primatista in FP1 e staccato di due decimi dal portacolori Suzuki.

Leggi anche:
Juve vola col tridente, 3-1 all'Udinese

Solo settimo il campione in carica Marc Marquez (Repsol Honda Team), protagonista di una caduta nel primo turno ed autore di vari errori nel secondo. Lo spagnolo accusa un ritardo di poco più di mezzo secondo dalla vetta. Andrea Dovizioso (Ducati Team) archivia il venerdì di libere a Phillip Island con il quarto tempo (+0.275) confermando l`ottimo passo. Il duello per il secondo posto in classifica generale inizia già da oggi e vede il forlivese davanti a Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP): il nove volte Campione del Mondo è decimo a poco più di un secondo da Iannone ma ha l`accesso diretto al Q2. Cal Crutchlow (LCR Honda CASTROL) cade e viene portato al centro medico, ma riesce ad agguantare il quinto crono.

DOVIZIOSO “Le condizioni sono buone, abbiamo trovato poco vento e siamo riusciti a fare un bel lavoro. Va bene, i tempi sono buoni e il feeling con la moto mi soddisfa: fatichiamo ancora un po’, ma perdiamo un po’ meno”. Andrea Dovizioso, quarto dopo le libere del Gp di Australia di MotoGp, terz’ultima prova del motomondiale, commenta così la sua prestazione del venerdì sulla pista di Phillip Island. “Sono contento, ma non basta: dobbiamo migliorare perché in tanti vanno veloce”.

ROSSI Valentino Rossi ha chiuso al decimo posto le libere del venerdì a Phillip Island, per il Gp di Australia in programma domenica, terzultima prova del motomondiale. “Ho fatto fatica perché ho girato molto con la medie posteriore che l’anno scorso non andava male – ha detto – mentre ora non ha grip, poi con la soft ho migliorato e sono arrivato a girare in 1’30” basso. Il mio passo non è nulla di speciale, ma per fortuna sono dentro i dieci perché nella terza sessione del sabato mattina è prevista pioggia. Devo lavorare sul bilanciamento perché le gomme non lavorano bene come l’anno scorso: mi manca qualcosa, ma Maverick è andato bene ed è un bel segnale”.

Leggi anche:
Petagna illude Spal, Roma fa tris in rimonta

MARQUEZ Settimo tempo per il fresco iridato Marc Marquez (+0″608) che è anche scivolato alla curva 10 in mattinata sulla pista di Phillip Island dove domenica si corre il Gp di Australia. “Non abbiamo iniziato la giornata nel modo migliore e abbiamo avuto un incidente abbastanza inaspettato – ha detto commentando le sue libere del venerdì – Ad ogni modo, penso che abbiamo fatto un buon passo nella seconda sessione, quindi siamo soddisfatti del lavoro svolto, anche se siamo finiti in settima posizione”. La moto si è presentata in Australia con qualche modifica. “Sì – continua – stiamo cercando di capire come reagisce e penso che stiamo andando nella giusta direzione. Siamo tutti molto vicini, quindi vedremo come andrà domani. Certo che proveremo a dare il cento per cento”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti