Campagna ombra di Pence per presidenziali 2020. Ma lui nega

Campagna ombra di Pence per presidenziali 2020. Ma lui nega
Il vivepresidente americano, Mike Pence
7 agosto 2017

Il vicepresidente Usa Mike Pence ha ribadito con forza la sua fedeltà al presidente Donald Trump e attaccato con veemenza il New York Times secondo cui si starebbe posizionando per partecipare alla campagna elettorale presidenziale del 2020, se Trump non si candiderà per il secondo mandato. “L’articolo sul New York Times è disgraziato e offensivo per me, la mia famiglia e il nostro intero team” ha detto il presidente. “Le affermazioni di quell’articolo sono categoricamente false e rappresentano solo l’ultimo tentativo dei media di dividere questa amministrazione”, ha aggiunto Trump. “Qualunque ‘fake news’ possa arrivare, il mio intero team continuerà a concentrare tutti i suoi sforzi nel portare avanti l’agenda del presidente per vederlo rieletto nel 2020. Qualunque suggerimento diverso è risibile e assurdo”. Danielle Rhoades, una portavoce del Times, ha replicato: “Abbiamo fiducia nell’accuratezza del nostro giornalismo e lasceremo che l’articolo parli da solo”.

Leggi anche:
Sciopero contro riforma delle pensioni, a Parigi caos black bloc e pioggia lacrimogeni

Secondo il pezzo apparso ieri sul quotidiano Usa vari esponenti repubblicani si stanno posizionando per correre per la Casa Bianca nel 2020, di fronte alle crescenti difficoltà di Trump, dal crollo nei sondaggi e alle indagini sui contatti tra gli uomini della sua campagna e la Russia. Secondo il Ny Times, vari consiglieri di Pence hanno detto ai finanziatori del partito che se Trump non si ricandida parteciperà alla corsa. Pence (foto) ha creato un’organizzazione di raccolta fondi, Great America Committee, e ha ospitato nella sua residenza vari grandi finanziatori del Grand Old Party, tra cui gli emissari dei fratelli Koch, miliardari conservatori generosissimi con i repubblicani. Secondo la Casa Bianca Pence non ha alcun motivo di prepararsi alla candidatura perchè Trump si candiderà senz’altro. “Il presidente dice spesso in pubblico e in privato che resterà qui per altri sette anni e mezzo, quindi intende coprire due mandati” ha detto la consigliera di Trump Kellyanne Conway alla ABC. “E’ assolutamente vero che il vicepresidente si prepara al 2020, alla rielezione da presidente”. Secondo Conway Trump non teme che Pence stia organizzando una campagna ombra “Zero preoccupazioni. E’ pura fiction. Il vicepresidente Trump è molto fedele, serio e incredibilmente efficace, attivo, con questo presidente”. Tra gli altri esponenti repubbblicani che hanno visitato gli stati chiave per le primarie repubblicane o si sono presentati ai finanziatori ci sono il governatore dell’Ohio John Kasich, che ha corso già nel 2016, e i senatori Tom Cotton dell’Arkansas e Ben Sasse del Nebraska. Nikki Haley, ambasciatore all’Onu, si sta avvalendo della collaborazione di un sondaggista e ha stretto contatti con gli uomini di Wall Street.

Leggi anche:
Salvini: "Basta Nutella, ci sono dentro le nocciole turche"

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti