Il segreto per non invecchiare? Una buona prima colazione

Il segreto per non invecchiare? Una buona prima colazione
1 agosto 2021

Pensionati sportivi o nonne iperattive, uomini e donne dietro a mille hobby e interessi, sempre in movimento, tra impegni familiari e attività che li appassionano. Questo il profilo dei nuovi “senior” che nulla hanno a che vedere con gli “anziani” del nostro immaginario, come emerge dalla ricerca “Un ritratto dei nuovi senior: generazioni a confronto” (Osservatorio Senior). Anche per loro “una buona prima colazione è indispensabile per la ripresa di tutte le funzioni fisiche e psichiche – spiega la dottoressa Silvia Migliaccio – deve essere un momento appagante e fornire nutrienti energetici, soprattutto carboidrati, che devono costituire circa il 70% del totale, ma anche proteine e una piccola quantità di grassi, oltre ad acqua, vitamine, sali minerali ed antiossidanti”.

Nella colazione degli over 65 non va trascurato l`apporto di proteine: “deve contrastare la fisiologica riduzione della massa magra (sarcopenia) che si verifica nella terza e quarta età”. Che cosa portare in tavola? “Latte, yogurt, spremute o frullati di frutta fresca, e poi biscotti, cereali da prima colazione, pane, fette biscottate o croissant, in relazione ai propri gusti e alle proprie preferenze”. Un`altra importante funzione della prima colazione dei senior è quella di reidratare l’organismo dopo il digiuno notturno. “Soprattutto nella terza e quarta età si ha una riduzione della percezione della sete e si tende a bere sempre di meno aggravando la disidratazione a cui va incontro l’organismo con l’avanzare dell’età. Latte, spremute di frutta e frullati sono tutti alimenti ricchi di acqua che consentono di ripristinare il corretto equilibrio idroelettrolitico”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti