Shoah, ex guardiano Mauthausen accusato di 36 mila omicidi

Shoah, ex guardiano Mauthausen accusato di 36 mila omicidi
23 novembre 2018

Un ex guardiano del campo di concentramento di Mauthausen dovra’ rispondere in tribunale all’accusa di aver contribuito all’uccisione di 36 mila persone. La Procura di Berlino ha ufficialmente comunicato che procedera’ contro il novantacinquenne Hans H., che serviva nel lager in Austria tra l’estate del 1944 e la primavera del 1945 sotto le insegne della sedicesima compagnia delle SS “Totenkopfsturmbann”. A quanto afferma l’accusa, “i guardiani delle SS avevano il compito di impedire l’eventuale fuga dei detenuti anche attraverso l’utilizzo letale delle armi”.

Leggi anche:
Coronavirus, continuano a salire i nuovi positivi. Si ritorna in terapia intensiva

Si calcola che nel periodo in cui Hans H. era di servizio nel campo di concentramento vicino alla citta’ di Linz in alta Austria vi siano state uccise almeno 36.200 persone: la maggior parte furono spedite nelle camere da gas, ma moltissime sono morte anche per iniezione di sostanze letali e fucilazione, senza contare i tanti che morirono di stenti, fame o malattia. “L’imputato – cosi’ l’accusa – ha favorito o come minimo facilitato attraverso il suo impegno come guardiano le svariate migliaia di uccisioni”. Il procedimento si e’ reso possibile grazie ad un pronunciamento della Corte suprema, che ha stabilito che si possano perseguire anche coloro che sia pur non essendo stati fattivamente partecipi della messa a morte dei deportati siano stati coinvolti attraverso il loro ruolo al sistema complessivo delle uccisioni di massa realizzate nei campi di concentramento durante il Terzo Reich.

Mauhausen, dove hanno trovato la morte anche svariate migliaia di italiani, fu il piu’ grande lager nazista presente nel territorio austriaco e contava su numerosi sottocampi, il piu’ imponente dei quali fu quello di Gusen. Proprio in queste stesse settimane, si sta svolgendo il processo anche nei confronti di un altro ex guardiano delle SS, Johann R., accusato di aver contribuito alla macchina di sterminio nel lager di Stutthof.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti