Silvia Caruso, la modella da milioni di follower

28 gennaio 2020

Silvia Caruso è semplicemente perfetta. La sua bellezza è di quelle che ti prendono, che non dimentichi facilmente. Fisico mozzafiato, décolleté prorompente, gambe scultoree e un fondo schiena da urlo. Romana, classe 92, Silvia Caruso ha un passato nello sci nautico, impreziosito da titoli europei e mondiali, e oggi un lavoro nel mondo della moda. Umorismo e simpatia sono le sue qualità nascoste, quelle che molti ignorano concentrandosi solo sul sul lato sexy, mentre lei preferirebbe conoscessero la sua ironia “Rido e scherzo sempre”. Per lei l’eleganze è raffinatezza “non facile da apprendere o imitare” mentre una persona sensuale è “colei che eccita i sensi in maniera morbida, è colei che non ostenta”. Per quanto riguarda il rapporto fra i due sessi pensa che “Il miglior corteggiamento a mio parere è quello che parte dalla testa: ascoltare, saper far ridere la persona. Quando coinvolgi una donna con la testa, la conquisti realmente. La passione fisica dopo poco si esaurisce”.

Per mantenersi in forma va in palestra 3-4 volte a settimana, dove la segue un preparatore: “Faccio principalmente un allenamento funzionale, esercizi mirati specialmente per i glutei, e tra un esercizio e altro solo 40 secondi. Faccio surf e sci: quando sono in vacanza non mi fermo mai, lo sport è la mia vita”. Sui social  preferisce “i commenti dove non solo si complimentano per qualcosa di generico ma ti studiano imparano a conoscerti, e vedono i particolari.” Questo non toglie che lei sia attenta anche ai commenti negativi: “A volte sono costruttivi e vanno ascoltati, se non sono insulti gratuiti fatti con cattiveria e invidia, solitamente da account fake perché la maggior parte dei leoni da tastiera non insulterebbero mai nella vita reale: dietro un account finto si sentono forti . A volte li blocco a volte pubblico una risposta che li azzittisce”.

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti