Turismo-culturale, 18 mln per le imprese del Sud. Tra i progetti nell’Isola “Sicilia Greca” e “Valle dei Templi”

25 marzo 2014

Cultura, natura e turismo: un patrimonio da sfruttare con tante idee di business. Il ministero dello Sviluppo economico mette a disposizione 18 milioni di euro per far nascere nuove iniziative imprenditoriali nella filiera turistico-culturale. Le piccole e micro imprese potranno utilizzare le agevolazioni previste dall’Autoimpiego e gestite da Invitalia. Le risorse appartengono al Programma Operativo Interregionale “Attrattori naturali, culturali e turismo” FESR 2007-2013 e, in coerenza con la strategia e gli obiettivi del POIn – sono destinate a idee di business da realizzare nei Poli di attrazione di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Si va dalla “Baia di Napoli” al “Polo del Salento”, dalla “Sicilia Greca” alla “Valle dei Templi”. L’elenco dei comuni e’ consultabile sul sito www.invitalia.it. Obiettivo dell’iniziativa e’ la riqualificazione dell’offerta turistico-culturale e paesaggistica dei territori interessati, grazie ad interventi specifici che ne preservino e valorizzino le caratteristiche peculiari e, al tempo stesso, la creazione di piccola imprenditorialita’ come mezzo di ingresso (o reingresso) nel mercato del lavoro. A sostegno dell’iniziativa Invitalia, con la collaborazione di partner e amministrazioni locali, effettuera’ un roadshow nei territori interessati: sono previsti – nei mesi di aprile, maggio e giugno – dei seminari di orientamento, finalizzati a far emergere le idee imprenditoriali e a diffondere le modalita’ di accesso agli incentivi. Un particolare accento sara’ posto sulle attivita’ di accompagnamento agli aspiranti imprenditori. E’ previsto un folto calendario di appuntamenti, che verra’ inaugurato con il primo evento di lancio dell’iniziativa, il 27 marzo a Caltagirone, in Sicilia.

Leggi anche:
Coronavirus, è scontro sull'estensione dei voucher agricoli
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti