Al via il G20 sulle donne, si parla di Afghanistan e lavoro

27 agosto 2021

Al via a Santa Margherita Ligure il primo G20 dedicato esclusivamente alle donne. “Il G20 delle donne in Italia lancerà un segnale a tutto il mondo. Serve un’agenda globale per le donne, a partire dalla questione afghana”, ha detto la ministra delle pari opportunità Elena Bonetti aprendo i lavori le cui conclusioni finiranno sui tavoli di discussione del G20 di Roma del 30 e 31 ottobre, sotto la presidenza italiana. Fra i temi principali affrontati, “Stem, competenze finanziarie e digitali, ambiente e sostenibilità” ed “empowerment lavorativo ed economico e armonizzazione dei tempi di vita”.

Ma l’attualità ha riscritto l’agenda. Uno dei temi fondamentali è anche l’Afghanistan e il rischio di intere generazioni di donne senza diritti sotto il regime talebano. “Non dobbiamo illuderci: le ragazze e le donne afghane sono sul punto di perdere la loro libertà e la loro dignità, di tornare alla triste condizione in cui si trovavano vent’anni fa – ha detto Draghi in un messaggio scritto, letto in apertura dei lavori. “Il G20 deve fare tutto il possibile per garantire che le donne afghane mantengano le loro libertà e i loro diritti fondamentali, in particolare il diritto all’istruzione”. “Dobbiamo difendere i diritti delle donne ovunque soprattutto dove questi sono minacciati”, ha concluso.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Apre a Mosca il museo GES-2 disegnato dall'archistar Renzo Piano


Commenti