Catania: dipendente comune indagato per peculato, rischia licenziamento

14 novembre 2015

Un dipendente del comune di Catania è indagato dall’autorità giudiziaria per peculato perché sembra abbia concesso l’utilizzo di locali del Comune a dei privati. Il sindaco Enzo Bianco ha immediatamente avviato le azioni necessarie a perseguire tale condotta. È stato così disposto il trasferimento ad altro ufficio del dipendente comunale e l’avvio della procedura disciplinare che in casi come questo può avere come conseguenza anche il licenziamento. “Durante l’attuale sindacatura Bianco, il Comune – si legge in una nota dell’Amministrazione comunale – è già intervenuto in varie occasioni contro la condotta illecita di alcuni dipendenti, a partire dal licenziamento del Direttore dell’Ecologia l’anno scorso e dalla costituzione di parte civile contro gli ex sorveglianti del settore Nettezza Urbana finiti sotto processo”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Addio ad Alberto Bauli, il re del Pandoro capace di guardare oltre


Commenti