Catania, piazza intitolata a Rocco Chinnici. La figlia: “Gesto che apprezziamo”

30 luglio 2014

“L’intitolazione di una piazza di Catania a mio padre è un gesto simbolico che io e i miei familiari apprezziamo molto, perché rappresenta un riconoscimento del ruolo che il lavoro di Rocco Chinnici ha avuto nel tracciare la strada all’azione e alla legislazione antimafia moderne e, inoltre, testimonia l’attualità del suo messaggio, che ha contribuito a risvegliare le coscienze e ad avviare un cambiamento socio-culturale nella nostra terra. Ringrazio il sindaco Enzo Bianco e l’intera amministrazione comunale per la sensibilità dimostrata e rivolgo un ringraziamento anche al Movimento 5 Stelle, che aveva presentato una petizione sostenuta dalle firme di molti cittadini”. Lo afferma Caterina Chinnici, europarlamentare e figlia del giudice istruttore ucciso dalla mafia il 29 luglio del 1983, in merito alla decisione, adottata ieri dalla Commissione toponomastica del comune di Catania, di intitolare l’attuale piazzale Asia a Rocco Chinnici, in occasione del 31° anniversario della strage di via Pipitone Federico.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Coronavirus, continuano a salire i nuovi positivi. Si ritorna in terapia intensiva


Commenti