Città del Messico, 3 morti in attacco al capo della sicurezza

Città del Messico, 3 morti in attacco al capo della sicurezza
26 giugno 2020

Tre persone sono state uccise oggi in un attacco attribuito a trafficanti di droga contro il capo della sicurezza di Città del Messico che, secondo fonti ufficiali, sarebbe rimasto anche lui ucciso. “È stato effettuato un attacco contro il segretario per la sicurezza pubblica di Città del Messico. E’stato il sindaco della città, Claudia Sheinbaum, a informarmi riferendo che era ferito”, ha dichiarato il presidente Lopez Obrador. Omar Garcia Harfuch è “fuori pericolo”, secondo un tweet del personale medico che lo ha trasportata in ospedale.

Ore dopo l’attacco, lo stesso Harfuch ha accusato un potente cartello del traffico di droga: “Questa mattina abbiamo subito un vile attaccato da parte del cartello di nuova generazione di Jalisco (CJNG), due miei colleghi e amici hanno perso la vita, ho tre ferite da arma da fuoco e diversi frammenti nel corpo”, ha detto in un tweet dall’ospedale. “Sono stati uccisi due agenti delle forze di sicurezza del segretario e una donna che guidava nella zona”, ha dichiarato Claudia Sheinbaum, aggiungendo che 12 sospetti sono in detenzione.

Questo attacco arriva il giorno dopo l’annuncio del governo messicano sulle aree di influenza dei cartelli dei trafficanti di droga nella megalopoli messicana. “Sono in coordinamento con la guardia nazionale e stiamo adottando le misure necessarie per garantire la sicurezza in città”, ha detto il sindaco su Twitter.

Leggi anche:
Coronavirus, più tamponi meno contagi. Risalgono i morti ma terapie intensive sempre più vuote
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti