Combattere l’ipertensione? Basta toccare una proteina specifica

Combattere l’ipertensione? Basta toccare una proteina specifica
27 giugno 2020

C’è un modo in più per combattere l’ipertensione: basta toccare una proteina specifica. La scoperta è della National University of Singapore che ha individuato questo nuovo sistema per controllare la pressione del sangue. Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista scientifica Circulation. La galectina-1, una proteina del corpo, influenza la funzione di un’altra proteina di tipo-L del canale di calcio che normalmente agisce per contrarre i vasi sanguigni.

Riducendo l’attività di questi canali, la galectina-1 porta così all’abbassamento della pressione del sangue. I pazienti con ipertensione di stadio 1 hanno la raccomandazione di cambiare lo stile di vita per ridurre il rischio di soffrire di altre malattie cardiovascolari. Quelli con ipertensione di stadio 2 o superiore, invece, devono assumere farmaci antipertensivi per controllare la pressione sanguigna. I farmaci che bloccano i canali di calcio sono tradizionalmente usati per abbassarla, ma il loro uso è associato a un rischio maggiore di insufficienza cardiaca nei pazienti ipertesi, in particolare per quelli con problemi cardiaci. Pertanto, lo sviluppo di farmaci che potrebbero regolare l’attività del canale del calcio di tipo L può aprire, secondo gli studiosi, una nuova frontiera per le terapie anti-ipertensive. Stando ad alcuni dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, ogni anno l’ipertensione causa 7,5 milioni di morti nel mondo (circa il 12% del totale di tutti i decessi).

Leggi anche:
Se genitori fumano, figli a rischio cardiovascolare

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti