Sempre meno contagiati. Arcuri: mascherine? Colpa delle Regioni

12 maggio 2020

Sale a 221.216 il numero delle persone che hanno contratto il virus in Italia dall’inizio delle pandemia. Rispetto a ieri, si sono registrati 1.402 nuovi casi. Arriva puntale l’aggiornamento sulla situazione coronavirus in Italia attraverso il bollettino della Protezione civile. Il numero totale di attualmente positivi è invece di 81.266, con una decrescita di 1.222 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 952 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 47 pazienti rispetto a ieri. 12.865 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 674 pazienti rispetto a ieri. 67.449 persone, pari all’83% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 172 e portano il totale a 30.911. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 109.039, con un incremento di 2.452 persone rispetto a ieri.

E intanto continuano le polemiche sulle mascherine a 50 cent. e che ha visto nel mirino il commissario all’emergenza coronavirus che oggi, ha voluto togliersi un sassolino dalle scarpe, scaricando tutta le responsabilità alle Regioni. “Le Regioni hanno in magazzino 55 milioni di mascherine” e “non sono io a dover rifornire le farmacie – ha tuonato Domenico Arcuri -: nelle ultime settimane abbiamo distribuito 36,2 milioni di mascherine, dall`inizio dell epidemia ne abbiamo distribuite 208,8 milioni”. Non solo mascherine. Fino a ieri in Italia, ha puntualizzato Arcuri, sono stati distribuiti 4,1 milioni di tamponi alle Regioni e “siamo il paese l’Europa ad aver effettuato più tamponi rispetto al numero di abitanti. Questo mentre sono stati già acquistati altri 5 milioni di tamponi per sottoporre i nostri cittadini a questa analisi”.

Leggi anche:
Cina, trovate tracce di Covid in alimenti congelati importati. I virus possono sopravvivere fino a due anni

Il commissario all’emergenza coronavirus ha poi spiegato che la recente richiesta di offerta si è resa necessaria “perché i tamponi da soli non bastano, ma ci voglioni i reagenti ed ognuno è diverso secondo i tipi di analisi svolte. Purtroppo questi ultimi non sono al momento sufficienti a livello europeo ed in Italia – ha aggiunto ancora – sono pochi i produttori e spesso di tratta di ditte non italiane”. “Noi comunque – ha assicurato Arcui – ci saremo anche su questo nei prossimi mesi successivi all’estate quando i reagenti serviranno di più”.

LOMBARDIA

Sono 82.904 i positivi al Coronavirus in Lombardia, con un incremento di 614 rispetto a ieri, e sono 62 i decessi delle ultime 24 ore, con un totale regionale che arriva a 15.116. Sono i numeri principali diffusi dall’assessore al Welfare della Regione Giulio Gallera, durante il suo punto quotidiano sull’emergenza sanitaria. Il totale dei ricoverati in ospedale in regione e arrivato a quota 5.222, con un calo di 175. I ricoverati in terapia intensiva sono calati di 19 persone, per arrivare a un totale di 322 persone. I tamponi effettuati sono 513.244 (+20.602). Ai positivi vanno aggiunti 419 casi comunicati oggi, ma risalenti al periodo antecedente la data del 5 maggio. “Sono dati in linea con gli incrementi degli ultimi giorni” ha commentato Gallera secondo il quale si ha “una fotografia della azione di indagine” che la Regione sta realizzando. In particolare 447 nuovi positivi riguardano gli ospiti delle Rsa dove il 90% degli anziani presenti è stato sottoposto a tampone.

DATI REGIONE PER REGIONE
Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 30.675 in Lombardia, 13.184 in Piemonte, 6.801 in Emilia-Romagna, 5.190 in Veneto, 3.841 in Toscana, 2.779 in Liguria, 4.273 nel Lazio, 3.208 nelle Marche, 1.877 in Campania, 667 nella Provincia autonoma di Trento, 2.421 in Puglia, 1.911 in Sicilia, 801 in Friuli Venezia Giulia, 1.548 in Abruzzo, 437 nella Provincia autonoma di Bolzano, 109 in Umbria, 506 in Sardegna, 104 in Valle d’Aosta, 568 in Calabria, 140 in Basilicata e 226 in Molise.

Leggi anche:
Anti-Covid a Fiumicino, racconto del passeggero di rientro dalla Grecia

SCARICA TUTTI I DATI PER PROVINCIA

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti