Coronavirus, straziante scena delle bare portate via da Bergamo

20 marzo 2020

Una lunga colonna di mezzi militari ha percorso nella notte le vie di Bergamo trasportando fuori dalla città i feretri delle vittime che non trovano più posto nel cimitero cittadino. Una immagine che è un pugno nello stomaco, questa è una delle frasi ricorrenti di commento al video delle bare dei cittadini morti nella bergamasca portate via con i mezzi dell’esercito. Sono 60 i feretri spostati dal cimitero di Bergamo in attesa della cremazione fuori dalla Lombardia. L’alto numero dei decessi, 300 persone nell’ultima settimana, purtroppo ha mandato in crisi il cimitero locale. Così visto che i tempi delle cremazioni sono diventati troppo lunghi, le vittime da coronavirus Covid-19 sono state trasportate in altre città. Trentuno, della sessanta salme, hanno raggiunto Modena, mentre le altre sono state distribuite in vari centri in Friuli, del Piemonte e ancora a Piacenza, Parma, Rimini e Varese. Il sindaco Giorgio Gori, con una lettera, ha voluto ringraziare le città che hanno accettato di accogliere i feretri.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Coronavirus, sempre più contagiati e con meno tamponi. Crescono pure le vittime


Commenti