Coronavirus, tornano a salire i nuovi positivi e le vittime. Più ricoveri in terapia intensiva

Coronavirus, tornano a salire i nuovi positivi e le vittime. Più ricoveri in terapia intensiva
23 settembre 2020

Tornano a salire i contagi da covid-19 in Italia. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1640 nuovi nuovi casi di contagio e 20 morti. E’ quanto emerge dall’odierno bollettino del ministero della Salute-Istituto superiore di sanità. Attualmente in Italia sono positive oltre 46 mila persone, esattamente 46.114, con un incremento di 625 rispetto al dato di ieri. Supera i 220mila il numero dei guariti: oggi sono 220.665, con un aumento di 995 rispetto a ieri.

Sono 2658, 54 più di ieri, invece, le persone ricoverate con sintomi Covid-19 negli ospedali italiani. Cresce rispetto a ieri (+5) anche il numero dei ricoverati nelle terapie intensive: oggi sono 244 (ieri 239). Brusco balzo in avanti anche per i casi di persone in isolamento domiciliare: oggi sono 43.212 (ieri 42.646). Complessivamente gli attualmente positivi sono 46.114. Nelle ultime 24 ore in Italia, intanto, sono stati effettuati complessivamente 103.696 tamponi. Si tratta di un dato che evidenzia un netto aumento rispetto a ieri quando ne erano stati fatti 87.303. Grazie al sospetto diagnostico sono stati individuati fino ad ora 242.958 positivi, mentre grazie allo screening ne sono stati individuati 59.579. Nessuna delle regioni italiane, inoltre, è rimasta immune da casi di positività al covid-19. La regione con più casi fra i 1640 nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore, è la Campania con 248, seguita da Lombardia, 196, e Lazio con 195. In veneto i nuovi positivi sono 150, 108 in Liguria mentre in Emilia Romagna 101. La regione con meno incremento di contagi è la Valle d’Aosta dove si sono registrati 2 casi.

 

Leggi anche:
Circolare Viminale su Dpcm, niente sanzioni per feste in casa e autocertidicazione

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti