Coronavirus, tornano a salire vittime e ricoverati in terapia intensiva

Coronavirus, tornano a salire vittime e ricoverati in terapia intensiva
18 giugno 2020

Tornano a salire vittime e ricoverati in terapia intensiva. E’ quanto emerge dall’odierno bollettino della Protezione civile sull’emergenza coronavirus. Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 238159. In terapia intensiva si trovano oggi 168 persone, 5 più di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 2867 persone, 246 meno di ieri. In isolamento domiciliare 20066 persone (-583 rispetto a ieri). Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 66 persone (ieri le vittime erano state 43), arrivando a un totale di decessi 34514. I guariti raggiungono quota 180544, per un aumento in 24 ore di 1089 unità (ieri erano state dichiarate guarite 929 persone).

Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 824 unità (ieri erano stati 644) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 329 (ieri 329). Dei 329 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 216 nuovi positivi (il 64,8% dei nuovi contagi). L’incremento di casi è di 31 casi in Piemonte e ci sono due territori dove oggi c’è un picco di crescita di nuovi casi rispetto ai giorni precedenti: 32 casi in Emilia Romagna e 8 nuovi contagi in provincia di Trento. A sottolineare l’aumento generalizzato, seppure legato anche a casi singoli, è il fatto che solo quattro regioni sono senza casi: Valle d’Aosta, Umbria, Molise e Basilicata.

Leggi anche:
Morto Sergio Zavoli, aveva 96 anni. Mattarella: il giornalismo perde uno dei suoi maestri

Dei 66 morti, 36 sono in Lombardia. Senza vittime Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Per quanto riguarda il numero di individui controllati, oggi sono stati testati 32921 casi (contro i 58154 tamponi effettuati) . Si tratta di un positivo ogni 100 persone, ovvero 1%. Per quanto riguarda il numero di tamponi, oggi sono stati fatti 58154 test (ieri 77701). Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 176,8 tamponi fatti, il 0,6%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 0,7%.

DATI PER REGIONE

Nel dettaglio gli attualmente positivi sono 14.647 in Lombardia (-325), 2.290 in Piemonte (-95), 1.281 in Emilia-Romagna (-64), 607 in Veneto (-73), 438 in Toscana (-6),246 in Liguria (+2), 997 nel Lazio (-42), 577 nelle Marche (-8),242 in Campania (-16), 306 in Puglia (-18), 59 nella Provinciaautonoma di Trento (+1), 637 in Sicilia (-168), 97 in Friuli Venezia Giulia (-2), 434 in Abruzzo (-4), 85 nella Provincia autonoma di Bolzano (-2), 16 in Umbria (-2), 31 in Sardegna (0),6 in Valle d’Aosta (-2), 35 in Calabria (+2), 60 in Molise (-2),10 in Basilicata (0).

Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.516 (+36), Piemonte 4.032 (+6), Emilia-Romagna 4.219 (+4), Veneto 1.994 (+7),Toscana 1.093 (+1), Liguria 1.536 (+4), Lazio 822 (+4), Marche 994 (+0), Campania 431 (+0), Puglia 538 (+2), Provincia autonoma di Trento 465 (+0), Sicilia 280 (+0), Friuli Venezia Giulia 343(+0), Abruzzo 458 (+1), Provincia autonoma di Bolzano 292 (+0),Umbria 77 (+0), Sardegna 132 (+0), Valle d’Aosta 145 (+1),Calabria 97 (+0), Molise 23 (+0), Basilicata 27 (+0).

Leggi anche:
Covid-19, oltre 19 milioni di casi nel mondo. Sempre più giovani contagiati
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti