Covid-19, continua ad allentarsi la pressione sugli ospedali

Covid-19, continua ad allentarsi la pressione sugli ospedali
Photo by Ashkan Forouzani
16 giugno 2021

Sono 1.400 i nuovi contagiati da covid-19 registrati nelle ultime 24 ore e 52 i morti. È quanto è emerso dall’odierno bollettino sull’emergenza coronavirus, confermando anche che sono sempre in discesa i ricoveri, con le terapie intensive che sono 33 in meno (ieri -32) con appena 9 ingressi del giorno (e nessun ingresso in ben 16 regioni), e sono ora 471. Dunque, continua ad allentarsi la pressione sugli ospedali. Giù anche i ricoveri ordinari, 269 in meno (ieri -132), 3.064 in totale. Ieri, i nuovi casi sono stati 1.255 mentre le vittime 63.  Sono 203.173 i tamponi processati nelle ultime 24ore, con un tasso di positività allo 0,7% (+0,1% rispetto a ieri). 

In Italia sono 100mila le persone attualmente positive, per l’esattezza sono 101.855 (-4.051 rispetto a ieri): non succedeva dalla metà dello scorso ottobre. E dall’inizio della pandemia i guariti sono stati 4.019.424 (+4.996). I casi totali dall’inizio dell’epidemia sono 4.248.432, i morti 127.153. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di casi sono la Lombardia (256), la Sicilia (168), la Campania (167) e il Lazio (143).

 

 

Il ministro

“Siamo in un’altra fase epidemiologica”, in un “percorso di ripartenza e riaperture”, anche se “dobbiamo sempre tenere un approccio di cautela e gradualità”. Il Paese ha vissuto “mesi drammatici”, adesso “siamo in una fase diversa, in cui guardiamo con maggiore fiducia al futuro”. E con molta probabilità “a partire da venerdì avremo il 99% del Paese in zona bianca”. È quanto dichiarato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al convegno organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi, dal titolo “Per una sanità delle persone: proposte per l’attuazione delle ‘aree funzionali di psicologia’”.

Leggi anche:
Migliaia di cittadini Ue a rischio espulsione da Gran Bretagna

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti