Eurotour: sudafricani sempre al proscenio, Nienaber leader

Eurotour: sudafricani sempre al proscenio, Nienaber leader
Wilco Nienaber
22 novembre 2020

I giocatori sudafricani continuano ad essere i protagonisti nel Joburg Open, torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour, che si sta svolgendo sul percorso del Randpark GC (par 71), a Johannesburg in Sudafrica, dove guida la graduatoria Wilco Nienaber con 197 (63 67 67, -16) colpi e Lorenzo Scalise è 34° con 209 (67 70 72, -4). Ben quattro giocatori di casa sono tra i primi sei classificati dopo la terza giornata che ha avuto quale prologo la conclusione del secondo giro, sospeso per l`oscurità. Il ventenne Nienaber, in cerca del primo successo, è tornato al vertice con un 67 (-4, sei birdie, due bogey) dove era già stato nel turno d`apertura e precede di misura il danese Joachim B. Hansen (198, -15).

I due sembrano potersi contendere la vittoria in un testa a testa, poiché sono lontani i quattro concorrenti al terzo posto con 202 (-11), l`inglese Richard Bland e i sudafricani Brandon Stone, Shaun Norris e Jacques Blaauw, quest`ultimo in vetta dopo 36 buche. In settima posizione con 203 (-10) il canadese Aaron Cockerill e si è portato in decima con 205 (-8) il sudafricano Darren Fichardt, a segno in questa gara nel 2017, affiancato, tra gli altri, dal connazionale Dean Burmester e dallo statunitense Julian Suri. Passi indietro dello spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, vincitore di due Open d`Italia, 18° con 206 (-7), mentre l`altro iberico Adrian Otaegui, ha lo stesso score di Scalise. Sono usciti al taglio l`indiano Shubhankar Sharma, 152° con 155 (+13), che difendeva il titolo, e Andrea Pavan, 155° con 162 (83 79, +20). Scalise ha girato in 72 (+1) colpi con due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 19.500.000 rand (circa 1.068.000 euro).

Leggi anche:
Coronavirus, con ordinanza di Musumeci cosa cambia in Sicilia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti