Francia e Germania verso nuovo lockdown, esempio per l’Italia?

28 ottobre 2020

Mentre in Italia torna lo spettro lockdown, anche se non nazionale, con il consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi, che lo ritiene necessario almeno per città come Milano e Napoli dove il Covid-19 circola molto, in altri paesi come Francia e Germania, dopo l’aumento esponenziale dei contagi negli ultimi giorni, si passa ai fatti. Il lockdown parziale o totale sembra al momento l’unica valida arma per i governi, in attesa di un vaccino, per controllare la curva epidemiologica e riportarla a livelli utili a evitare l’intasamento di ospedali e terapie intensive. Il presidente francese Emmanuel Macron si appresta a parlare alla Nazione per annunciare una nuova stretta. Ieri si sono registrati 258 morti nel Paese.

Secondo alcuni media francesi scatterà il lockdown nazionale per un mese a partire da giovedì 29 ottobre ma le scuole materne ed elementari resteranno aperte. Anche in Germania dove si contano quasi 15mila nuovi casi nelle ultime 24 ore, la cancelliera Angela Merkel pensa a un lockdown soft dal 4 novembre. Il piano, da discutere con i capi dei 16 stati tedeschi contiene rigide misure per un mese, in modo da salvaguardare il periodo delle festività natalizie, con restrizioni ai contatti interpersonali oltre alla chiusura di bar, ristoranti, palestre e hotel e attività commerciali non indispensabili. Le scuole però, ad eccezione di superiori e università, resterebbero aperte.

Leggi anche:
Natale blindato nel proprio comune. Viminale: 70mila agenti per i controlli per le feste. Ma Regioni del Nord protestano
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti