Il “chiappone impiegatizio” di Lucia Azzolina continua a tenere banco

Il “chiappone impiegatizio” di Lucia Azzolina continua a tenere banco
12 luglio 2020

Il “chiappone impiegatizio” di Lucia Azzolina continua a tenere banco. A ridare linfa alla polemica lo stesso ministro dell’Istruzione che risponde a tono a Dagospia: “Ma il sedere di un uomo è mai stato spiattellato sui giornali con lo stesso disprezzo?”. Alla Azzolina, in sostanza, “non sono piaciuti i titoli con cui sono stati accompagnati quegli scatti, soprattutto quelli di un sito di informazione online…”. Tutto pane per i social sempre pronti nel montare anche l’inesistente. @francesca_flati: “dal momento che #Dagospia non ha argomenti né competenze per attaccare la nostra ministra @AzzolinaLucia tenta di sminuirla con beceri insulti sessisti”. @bompresso01: “#Azzolina si offende x l’epiteto ‘culone impiegatizio’ attribuitele da #Dagospia. Ma davvero si credeva #MoanaPozzi?”.

@gavigneri: “ma questi che s’indignano con #dagospia perché ha parlato delle chiappe della #Azzolina, sono quelli che offendono la #Meloni per gli occhi? La #Santanchè per la chirurgia? Che davano della pu… alla #carfagna? La #Cuccarini è fascista? Complimentoni!!”. La ministra grillina dovrebbe certo ricordare che l’ascesa del suo partito è anche frutto degli attacchi sferrati dai suoi leader contro politici, e donne soprattutto, con toni che in certi casi definire sessisti è un eufemismo. E, intanto, Dagospia non molla. Il sito controreplica alla Azzolina: “Mai titoli sui difetti fisici degli uomini e Salvini? Eccoli tutti, in rassegna”. Buona lettura.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti