Italiani e beneficenza: 8 su 10 donano e sempre più persone lo fanno online

Italiani e beneficenza: 8 su 10 donano e sempre più persone lo fanno online
28 maggio 2019

Ogni anno migliaia di persone soffrono per via di problematiche quali le disabilità motorie, sensoriali e intellettive ma, fortunatamente, allo stesso tempo ogni anno migliaia di famiglie decidono di donare in beneficenza per poter aiutare i bambini e le persone più sfortunate. Questo è ovviamente un discorso che coinvolge l’Europa e il mondo intero, ma si tratta anche di una volontà che in Italia trova a quanto pare un terreno incredibilmente fertile. I cittadini italiani, infatti, anche quest’anno hanno dimostrato di avere a cuore le sorti degli individui più sfortunati, dando prova di una generosità fuori dal comune.

Italiani vice-campioni d’Europa per donazioni

I cittadini ce l’hanno messa tutta, ma non sono riusciti ad andare oltre la medaglia d’argento: in questo caso però, trattandosi di beneficenza e non di Olimpiadi, ci sono comunque tutti i presupposti per una più che doverosa esultanza. In particolare, la dimostrazione di questo secondo posto italiano nelle classifiche della generosità in Europa viene fornita dall’ultimo report Enrop, secondo i cui dati ufficiali nel nostro paese le donazioni sono state di oltre 7 miliardi nel 2018, limitandosi alla sola beneficenza da privati. Se si passa invece alle imprese, alla quota totale si deve aggiungere un ulteriore miliardo.

Meglio di noi, in Europa, si trova solo il Regno Unito (addirittura più di 16 miliardi di donazioni). Se invece si guarda alla classifica per donazioni di imprese, l’Italia si piazza comunque in quinta posizione, dopo Germania, Francia, Regno Unito e Paesi Bassi. In questo quadro, risulta inoltre particolarmente interessante notare come secondo le indagini mosse da Rete del Dono e PayPal, 8 italiani su 10 abbiano dichiarato di aver fatto almeno una donazione nel 2018.

Cresce il numero di donazioni da mobile

Gli italiani donano tanto, al punto da piazzarsi secondi in classifica, e amano anche la beneficenza “2.0”, come testimoniato ancora una volta dallo studio di PayPal e Rete del Dono. Stando ai dati raccolti, infatti, lo scorso anno sono decisamente cresciute le donazioni via mobile, sebbene questo rimanga ancora il secondo metodo di pagamento più diffuso direttamente dietro al denaro contante. Sono sempre di più ormai le persone che, per le proprie donazioni per bambini, si rivolgono direttamente ai siti delle associazioni conosciute, certificate e controllate, assicurandosi in questo modo di riuscire a fare beneficenza senza incorrere in alcun rischio di truffa.  Ad oggi, infatti, ben il 24% delle cifre donate rientra nel lotto dei pagamenti da smartphone e tablet: dimostrando quindi una forte attenzione da parte degli italiani non soltanto alla beneficenza, ma anche ai nuovi canali. In conclusione, ad oggi gli italiani si dimostrano campioni in gentilezza, e sono tante le famiglie con un cuore grande così.

Leggi anche:
La grande diffusione dei pagamenti online: tante alternative, la stessa comodità

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti