Juve-Inter, Malagò: entro la settimana la soluzione migliore

Juve-Inter, Malagò: entro la settimana la soluzione migliore
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò
1 marzo 2020

“Entro la settimana troveremo la soluzione migliore” per Juventus-Inter. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervistato in esclusiva da Pressing.
Un commento che arriva in seguito alle polemiche per il rinvio del big match al 13 maggio e alle indiscrezioni secondo le quali la Lega Serie A starebbe lavorando alla possibilità che la partita venga recuperata mercoledì o giovedì, spostando le semifinali di Coppa Italia il 13 maggio. L’ipotesi, lanciata inizialmente dal Napoli, sarebbe abbracciata da quasi tutte le squadre. Permane la resistenza dell’Inter anche perché il big match dovrebbe giocarsi con le modalità per cui era prevista Juventus-Milan di Coppa Italia, cioè senza tifosi di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

“Spetta alla Lega di capire se nel riposizionare i calendari, in questo caso del campionato, si possa utilizzare magari la finestra della prossima settimana – ha aggiunto il presidente Malagò a Mediaset -. Io non so se questa soluzione andrà in porto perché ripeto questa soluzione non spetta a noi e lo dovranno valutare tra di loro. A quel punto nessuno potrebbe, oggettivamente, dire che questo pezzo di questa giornata del calendario è rinviata ma sarebbe solo procrastinata di qualche giorno. È chiaro che andrebbero poi riposizionate le semifinali di Coppa Italia. Non so se questa tesi che sta andando avanti passerà perché dipende solo da loro ma buona parte delle critiche o quantomeno delle non condivisioni della scelta sarebbero superate. Non posso assolutamente permettermi di parlare a nome del governo ma penso che in quest’ottica qui il governo, una volta presa in considerazione la decisione della Lega con questa eventuale nuova decisione, sarebbe contento che verrebbe confermata il più possibile la regolarità del campionato. È chiaro che ci deve essere una condivisione da parte delle squadre, questo è evidente. Sarebbe oggettivamente, nelle criticità e nella straordinarietà degli eventi, secondo me la cosa migliore”.

Leggi anche:
A Oxford si studia test in 30 minuti per Covid-19. Analisi in corso anche in Italia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti