Regno Unito: 20 milioni di vaccinati, – 40% di nuovi casi. E ora test rapidi gratis

Regno Unito: 20 milioni di vaccinati, – 40% di nuovi casi. E ora test rapidi gratis
Boris Johnson
28 febbraio 2021

Più di 20 milioni di persone nel Regno Unito hanno ricevuto la loro prima dose di vaccino contro il Covid-19, secondo i nuovi dati pubblicati dalle autorità locali. Il programma di vaccinazione del Regno Unito, ampiamente considerato un successo, consente al Paese di essere secondo solo a Israele per vaccinazioni pro capite. Il volto dell’emergenza Covid sta velocemente cambiando nel Regno Unito. Il numero di nuovi casi registrati è il più basso degli ultimi cinque mesi ed è sceso del 40% nell’ultima settimana. Sono diminuiti di un terzo i decessi, anche se continuano a essere numerosi anche per il fatto che gli attualmente positivi sono ancora molti e tanti i ricoverati nei reparti di terapia intensiva. In ogni caso nelle ultime 24 ore i casi sono stati 6.053 e le vittime 144.

Secondo l’analisi degli esperti la diminuzione dei contagi è dovuta al lockdown e all’elevato numero di dosi di vaccino che sono state già somministrate nel Regno Unito. Il segretario alla Salute Matt Hancock ha affermato che la vaccinazione di oltre 20 milioni di persone contro il coronavirus in tutto il Regno Unito è un “risultato magnifico per il paese”. In un video sul suo account Twitter, Hancock ha detto: “Sono assolutamente felice che oltre 20 milioni di persone siano state vaccinate in tutto il Regno Unito è assolutamente fantastico. Voglio ringraziare ogni singola persona che si è fatta avanti per ottenere la dose perché sappiamo con crescente fiducia che il vaccino ci protegge, protegge la nostra comunità ed è anche la via d’uscita da questo per tutti noi”.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha accolto con favore il raggiungimento del traguardo della somministrazione della prima dose di vaccino contro il Covid a 20 milioni di persone nel Regno Unito. “20 milioni di persone in tutto il Regno Unito hanno ora ricevuto il vaccino, un enorme risultato nazionale e una testimonianza del lavoro instancabile del personale del Servizio Sanitario Nazionale, dei volontari, delle forze armate e molti altri”, ha scritto su Twitter il capo del governo di Londra. “Invito tutti a ricevere la dose quando sarà il proprio turno. Ogni dose fa la differenza nella nostra battaglia contro il Covid-19”, ha concluso. I test rapidi saranno disponibili a partire dalla giornata di domani, lunedì 1 marzo, in oltre cinquecento località. Oppure saranno effettuati direttamente sul posto di lavoro. Il Regno Unito, dunque, sta entrando in una fase fondamentale nella lotta al Covid 19. Secondo la cifre ufficiali, dall’inizio della pandemia le vittime sono state 123.083 e 4 milioni 188.823 i casi positivi. Il governo ha un obiettivo dichiarato: tornare alla normalità entro il mese di giugno.

Leggi anche:
Cannabis, promotori scrivono a Mattarella e annunciano sciopero fame
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti