Le protesi per le braccia costruite con i mattoncini dei Lego

24 settembre 2021

Protesi costruite con i mattoncini del Lego. Leggere, economiche e colorate. A realizzarle David Aguilar, giovane spagnolo nato senza il braccio destro. Le costruzioni sono state la sua salvezza nell’infanzia, racconta, si è montato da solo la sua prima protesi quando aveva 9 anni. Ora ne ha 22, studia bio ingegneria a Barcellona dove perfeziona i suoi modelli: l’ultimo è questo, con dita che attiva con un movimento del mignolo grazie a un sistema di pulegge motorizzate. Fra conferenze e un vivace canale YouTube (l’autoironico nickname: hand solo) la sua storia ha fatto il giro del mondo. Ed è arrivata anche a Strasburgo dove vive Zaure Bektemissova, madre di Bknur, nato senza braccia.

“Le protesi sono abbastanza standard di solito, grandi e pesanti, non vanno bene per la sua colonna vertebrale. Abbiamo pensato a cosa fare, cercando su Google e Youtube e abbiamo visto le protesi in Lego di Hand Solo, così abbiamo deciso di scrivergli e ci ha risposto” Aguilar si è fatto dare le misure e si è messo al lavoro costruendo una protesi piccola e leggera che finisce con una specie di pinza che il bambino può controllare con una corda fissata al suo piede sinistro. “Ha percorso 1.300 chilometri per venire a provarla e credo che il suo sorriso quando l’ha vista e quando ha capito che avrebbe potuto funzionare è il regalo più bello che abbia mai ricevuto”.

Leggi anche:
Istrice si aggira nelle strade di Roma: salvato dalla polizia locale
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti