L’Italvolley batte 3-0 la Serbia e va alle Olimpiadi di Tokyo

L’Italvolley batte 3-0 la Serbia e va alle Olimpiadi di Tokyo
12 agosto 2019

Una settimana dopo l`Italia del volley festeggia un`altra magnifica impresa, firmata questa volta dagli azzurri di Gianlorenzo Blengini: qualificati per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Per uno strano scherzo del destino a quasi dodici mesi di distanza dal ko subito nel Mondiale 2018, Giannelli e compagni si sono presi la rivincita sulla Serbia, dominandola 3-0 (25-16, 25-19, 25-19), e soprattutto strappando il pass per la rassegna a cinque cerchi. Uno spettacolo in campo, Italia totale padrone del campo, e sugli spalti: i 5500 del PalaFlorio non hanno mai abbandonato gli azzurri, accompagnandoli sino all`ultimo punto per poi esplodere di gioia.

Quella ottenuta oggi rappresenta la 12esima partecipazione olimpica per la nazionale italiana maschile, una striscia ininterrotta, ricca di gioie e medaglie, iniziata nel lontano nel 1976: Olimpiade di Montréal. A tutto questo si somma il grande orgoglio della Fipav e di tutto il mondo della pallavolo tricolore: nel panorama italiano il volley è la prima disciplina, tra gli sport di squadra, ad aver ottenuto il pass per Tokyo 2020, sia con la nazionale maschile, che con quella femminile. Oltre all`Italia e al Giappone (paese ospitante), negli altri gironi si sono qualificate per Tokyo 2020: Brasile, Stati Uniti, Russia, Polonia e Argentina.

IL PRESIDENTE DELLA FIPAV

“Provo una gioia davvero immensa, ad appena una settimana di distanza portiamo a Tokyo anche i ragazzi e questo, naturalmente, non può che inorgoglirmi. Anche a Bari, come a Catania, il pubblico è stato straordinario e ha accompagnato i ragazzi di Blengini in questa magnifica avventura. In entrambe le sedi abbiamo trovato calore, affetto e un entusiasmo contagioso; questa cosa, che non è una novità per noi, mi riempie di gioia”. Sono le parole del presidente della Fipav, Pietro Bruno Cattaneo, all’indomani della qualificazione della nazionale maschile di pallavolo ai Giochi di Tokyo 2020, che segue di solo sette giorni quella dell’Italvolley femminile.

Leggi anche:
Mattia Binotto: "L'11 febbraio presenteremo la nuova Ferrari"

”È doveroso da parte mia ringraziare il Ct, i ragazzi e tutto lo staff per lo splendido lavoro svolto che ha portato questo eccezionale risultato che ripaga l’intera federazione per i tanti sacrifici fatti -aggiunge Cattaneo -. Gianlorenzo, i suoi uomini e tutti i ragazzi sono stati straordinari prendendosi una rivincita sportiva sulla Serbia che tutti noi aspettavamo da un anno. Lo sport però si sa è anche questo: a volte dà, a volte toglie e in questo caso ci ha regalato un posto tra le 12 che disputeranno i Giochi. Da presidente non posso che essere soddisfatto”. “A questo punto le nostre squadre a Tokyo saranno tre con pallavolo e sitting volley ben rappresentate. Ora ci godremo questi risultati, ma la nostra attenzione è già al beach volley, vogliamo qualificarci ai Giochi anche in quest’altra nostra importante disciplina”, conclude il presidente della Fipav.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti