Mendy stende l’Atalanta, il Real vince a Bergamo 0-1

Mendy stende l’Atalanta, il Real vince a Bergamo 0-1
25 febbraio 2021

Nell’andata degli ottavi di Champions League l’Atalanta perde 1-0 contro il Real e ora dovrà fare l’impresa il 16 marzo a Madrid per passare il turno. A Bergamo decide un destro dal limite di Mendy (86′), ma la gara è fortemente condizionata dall’espulsione esagerata comminata dall’arbitro Stieler a Freuler al 17′, reo di aver steso il terzino francese lanciato a rete. Non è certo una condanna definitiva in vista del ritorno, in Spagna fra tre settimane. Pessina, Muriel e Zapata il consolidato triangolo offensivo, gli esterni di Gasperini sono Maehle e Gosens. Nove assenti per Zidane, a centrocampo ci sono Kroos, Casemiro e Modric; davanti Isco, Asensio e Vinicius. Le squadre cominciano con buon ritmo ma senza arrivare in area. L’equilibrio, numerico, si spezza al 17′ quando Isco pesca il taglio di Mendy, atterrato da Freuler prima dell’ingresso in area.

Per l’arbitro Stieler è chiara occasione da gol, rosso diretto per lo svizzero. Gasperini pensa a una sostituzione per equilibrare il centrocampo, ma decide di attendere anche perché l’Atalanta tiene bene il campo e riparte in buona scioltezza. Cambio inevitabile tuttavia alla mezzora, quando si fa male Zapata e subentra Pasalic. Negli ultimi minuti il Real cresce e comincia a farsi vedere dalle parti di Gollini. C’è un colpo di testa di Asensio che non impensierisce il portiere il quale, invece, si salva d’istinto su una punizione tagliata di Kroos che arriva direttamente in porta con una deviazione al limite dell’area piccola. Il Real comincia la ripresa forzando il ritmo e costringendo gli orobici nella propria trequarti. Gasperini valuta la situazione per qualche minuto e decide che tocca a Ilicic (esce Muriel).

L’Atalanta serra le linee e non va in difficoltà, anche se non riesce quasi più a ripartire. Il Real però si vede solo con conclusioni da fuori area, come quella di Modric (alta) o la punizione di Asensio (Gollini blocca). Nel finale c’è una discussione fra Gasperini e Ilicic, lo sloveno viene sostituito (nel post partita il tecnico minimizzerà l’accaduto). Proprio poco dopo gli ingressi di Malinovskyi e Palomino, che dovrebbero blindare lo 0-0 si materializza la beffa. All’86’ Mendy riceve sui 18 metri e disegna una traiettoria che si insacca a fil di palo. Gollini è in ritardo, forse non vede partire il pallone. L’Atalanta rischia anche al 90′, quando si scatena una mischia in area piccola su un cross di Vazquez, Casemiro sbatte contro un muro di gambe.

Leggi anche:
Ligabue, il videoclip ufficiale di "Sogni di rock'n'roll"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti